Quantcast

Euroflora 2011: Genova mostra il suo lato artistico e culturale

Genova. Il capoluogo ligure si prepara a festeggiare la decima edizione di Euroflora mettendo in mostra la parte più bella e artistica della città.

A Palazzo Ducale, fino al primo maggio, si potranno ammirare 80 dipinti che hanno tutti per tema il Mediterraneo. Courbet, Monet e Matisse, Renoir e Cezanne, ma anche Marquet e Braque un viaggio nei secoli dell’arte trans lucente dei grandi pittori.

A Palazzo Bianco, sempre fino al primo maggio, prosegue la mostra Feste e intrattenimenti in giardino tra XVI e XVIII secolo, 12 dipinti che riconducono al ruolo sociale del giardino dai Fiamminghi in poi.

Al Museo d’arte orientale Chiossone i fiori secondo la filosofia orientale, mostra di porcellane, tele e Kakemono a soggetto floreale.

A Palazzo Ducale e al Castello D’Albertis, l’Africa e le sue meraviglie nelle collezioni italiane, fino al 5 giugno, propone opere animiste e oggetti di culture sub sahariane mentre a palazzo San Giorgio si celebra l’Unità d’Italia con una specifica mostra dedicata a Raffaele Rubattino, genovese, armatore, protagonista del Risorgimento.

Anche alla Marina Genova Aeroporto la mostra Donne e fiori nel Mezzaro genovese ricorda le ‘pezze’ usate a Genova sulle tavole popolane attraverso tele e ceramiche mentre al museo Luzzati una mostra dedicata all’art designer Leo Lionni riporta alle piante fantastiche. Tornando a Genova città, a Palazzo Spinola vengono esposti servizi di porcellana e argento appartenuti a Laurent II Dufour, una collezione di porcellane decorate a fiori e frutta.

Porte aperte anche a villa Dufour, con visita guidata dagli studenti di storia dell’arte.
Al teatro Carlo Felice il concerto di Pasqua con musiche di Astor Piazzolla. Al bandoneon il massimo esperto di questo eccezionale strumento musicale, Roberto Abbondanza.

All’Acquario animazioni e laboratori sulla biodiversità e al Galata ecco le piante del mare, laboratorio didattico per bambini che realizzeranno un giardino marino.