Caso Ruby: il processo a Berlusconi rinviato al 31 maggio - Genova 24
Cronaca

Caso Ruby: il processo a Berlusconi rinviato al 31 maggio

ruby

Milano. Il processo sul caso Ruby è stato rinviato al 31 maggio prossimo. E’ quanto è stato stabilito questa mattina, all’apertura del dibattimento a carico del Premier Berlusconi, accusato di prostituzione minorile.

Come era stato annunciato la folla che ha preso parte all’udienza di questa mattina è rimasta a bocca asciutta. Non erano presenti nè Berlusconi nè Karima-Ruby che non si è nemmeno costituita parte civile. Inoltre tutto è stato rinviato a fine maggio.

Per l’accusa c’erano i pubblici ministeri Antonio Sangermano e Ilda Bocassini mentre per la difesa è presente, come sostituto processuale, l’avvocato Giorgio Perroni. In aula anche Paola Bocciardo, legale della stessa Ruby. Berlusconi, attraverso una lettera, ha fatto sapere che avrebbe voluto partecipare ma che a causa di impegni istituzionali sarebbe stato assente.

Oggi solo Arcidonna si è costituita parte civile, ma sarà possibile farlo durante la prossima udienza, anche se pare che Ruby non ne abbia nessuna intenzione: “La ragazza ha subito solo danni mediatici, non imputabili a Berlusconi” ha dichiarato il suo legale.