Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, la NBA-Zena vince il girone playout: retrocessione scongiurata

Genova. Prima dell’incontro un sms con scritto “Vittoria! Vittoria! Vittoria!” ed alla fine, a partita vinta ed obiettivo salvezza raggiunto, arriva telefonicamente anche la sua voce: è Don Gallo, che si complimenta con le ragazze dell’NBA-Zena preannunciando un invito a cena al ristorante A Lanterna.

Per raggiungere l’obiettivo alle ragazze di coach Vignati, che già avevano superato il giorno prima le venete del Santa Maria di Sala per 51 – 45, non sono bastati quaranta intensi minuti. E’ stato necessario anche un tempo supplementare.

L’allenatore dell’NBA era consapevole che, prima o poi, dato anche il gran caldo nel palasport di Parma, le sue ragazze avrebbero potuto cominciare a sentire le tossine dell’incontro, pure quello intenso, disputato meno di ventiquattro ore prima, e che la freschezza delle forlivesi, in caso di arrivo punto a punto, avrebbe potuto costituire un ostacolo in più.

Proprio per questo aveva distribuito, nel corso dell’incontro, periodi di riposo alle sue giocatrici più utilizzate: l’intero secondo periodo a Scozzari, quattro minuti nel secondo quarto a Canepa, la prima metà del terzo a Flandi e l’altra metà ad Erinna Marciano. Le forlivesi, però, pur non riuscendo mai a passare in vantaggio nel corso dell’intero incontro, non consentivano mai alle genovesi di portare break definitivi.

Ad ogni vantaggio costruito pazientemente dalle ragazze di Vignati (27 – 18 al 17°, 32 – 22 al 21°, 44 – 36 al 31°) faceva seguito un controbreak rapido delle avversarie. Vignati trovava buoni frutti dalla giovane Dalisia Marciano (1993): una significativa “doppia doppia” (10 punti e 10 rimbalzi). Con un peccato di gioventù (è da sempre “croce e delizia” per Vignati…) si vedeva però annullare una bellissima conclusione per un ingenuo fallo offensivo, il quinto, che la toglieva dalla partita proprio nel momento topico.

Ad 1′27″ dalla fine comunque la partita sembrava conclusa: 55 a 49 più possesso palla per le genovesi. Un fatale momento di rilassamento veniva però pagato a caro prezzo: l’Artigianferro con quattro tiri liberi ed una conclusione da fuori di Cerri tornava in parità, con l’aggiunta dell’uscita di Scozzari per cinque falli.

Possesso NBA-Zena per gli ultimi 15 secondi e qui un disguido tra Vignati ed Erinna Marciano sul reale punteggio (pur indicato correttamente dal tabellone) di fatto portava l’NBA, che avrebbe avuto la salvezza assicurata anche perdendo con due punti di scarto, alla situazione più pericolosa: tempo supplementare, senza Scozzari e con la possibilità di perdere l’incontro con uno scarto più consistente e a rischio in caso di parità nella classifica finale.

Nel supplementare, come da copione, tanta tensione e poca fluidità nelle azioni. L’incontro si decide dalla lunetta ed ha buon gioco l’NBA-Zena: 7 tiri liberi a segno (su 12 tentativi) contro 2 soli per le forlivesi che realizzavano con Paleari l’unico canestro su azione nel supplementare, non sufficiente però a colmare il piccolo vantaggio costruito dalle genovesi, difeso anche da una stratosferica stoppata di Flandi su un tentativo da tre di un’avversaria. Risultato finale: 62 – 59.

Alla fine gioia giustificata per le rosanero che, dopo un campionato molto tribolato, hanno saputo affrontare con tutta l’umiltà necessaria un concentramento playout che spesso rischia di vivere molto di più su fattori emotivi che non sui reali valori in campo.

Il merito delle ragazze del presidente Carlo Besana è stato quello di riuscire, una volta tanto (anzi due…) a governare i primi ed a far emergere i secondi. Nella seconda partita, accanto a Canepa (8 rimbalzi e sei su sei dalla lunetta), Scozzari ed Erinna Marciano, già protagoniste di un’ottima prima partita, da evidenziare i 15 rimbalzi di Flandi, la doppia doppia già citata di Dalisia Marciano, il prezioso apporto di Bracco ed una ritrovata Turra. Insomma, proprio quello che vorrebbe sempre Vignati: una squadra.

Il tabellino della NBA-Zena contro McDonald’s Santa Maria di Sala: Turra 5, Toncinich ne, Canepa 15, Bracco, Scozzari 15, Vercellotti ne, Flandi 2, E. Marciano 9, Giorato 1, D. Marciano 4. Le genovesi a referto contro l’Artigianferro Forlì: Turra 10, Toncinich, Canepa 10, Bracco 4, Scozzari 12, Vercellotti , Flandi 7, E. Marciano 9, Giorato, D. Marciano 10.

Nel terzo incontro, vittoria dell’Artigianferro Forlì sul McDonald’s Santa Maria di Sala per 70 – 52.