Quantcast
Sport

Bari-Sampdoria: sabato il match della verità

Bari. Ormai mancano solo cinque partite alla fine del campionato, la Sampdoria è al terzultimo posto e viste le ultime prestazioni, la salvezza sembra sempre più un miraggio, anche se la svolta potrebbe esserci in caso di vittoria contro un Bari ormai praticamente spacciato.

I padroni di casa, infatti, sono all’ultimo posto e per sperare in una possibile permanenza in serie A, dovrebbero davvero vincerle tutte e augurarsi nello stesso tempo che Brescia, Sampdoria e Cesena le perdano tutte. Servirebbe un vero e proprio miracolo. Quindi molto probabilmente i pugliesi saranno già aritmeticamente retrocessi sabato sera, qualsiasi sia il risultato della partita con la Samp. Mutti schiererà il classico 4-3-2-1 con Huseklepp e Rivas alle spalle di Rudolf. A centrocampo ballottaggio Donati-Almiron con l’ex Celtic favorito.

Gli ospiti invece hanno ancora più speranze di salvezza. Il quart’ultimo posto dista soli due punti, anche se le ultime partite hanno mostrato una squadra stanca e priva di voglia. Una squadra che nel giro di dodici mesi è passata dal sogno Champions all’incubo Serie B. Nel 3-5-2 viene recuperato Lucchini in difesa, confermato Laczko sulla fascia sinistra e rilanciato Guberti al fianco di Pozzi in attacco. Nonostante le motivazioni siano opposte (Bari rassegnato, Samp in bagarre per salvarsi) il risultato non è comunque così scontato.