Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Rapallo viene rifondato il partito fascista, Pcl: “Il 25 aprile saremo lì per ricordare”

Rapallo. “Non bastava l’intitolazione di una caserma della forestale di Lavagna a un repubblichino, non bastavano le alzate d’ingegno dell’ex Presidente dei Pii Istituti De Marchi a Santa Margherita per trasformare la Festa della Liberazione dal nazifascismo in una festa del revisionismo storico, né le consuete messe in memoria del duce a Rapallo. Evidentemente no”, parla il Partito Comunista dei Lavoratori tigullino.

“Sono arrivati i saluti romani e i ‘boia chi molla’ degli assessori. Ma ancora non era abbastanza – continuano. Un po’ indispettiti per il fatto che nessuno li c…..onsidera, ma per nulla scoraggiati, i fascisti locali, con poca fantasia ma molta pedanteria, decidono di rifondare il partito fascista a Rapallo, il 25 aprile”.

“Ognuno, quindi, festeggia il 25 aprile che vuole. Bene: anche noi, quest’anno, il nostro 25 aprile lo festeggeremo al Gran Caffè Rapallo. Visto che lì ci sono i fascisti, lì si deve ricordare il 25 aprile, e ci auguriamo che tutte le forze politiche autenticamente democratiche e la società civile siano lì, con noi”, concludono gli esponenti del Pcl.