Via XX Settembre pedonale, l’architetto: “Con Euroflora i genovesi si abitueranno” - Genova 24
Cronaca

Via XX Settembre pedonale, l’architetto: “Con Euroflora i genovesi si abitueranno”

ceola architetto

Genova. Euroflora 2011: piante e giardini, quest’anno, non saranno solo alla Fiera di Genova. La kermesse internazionale diventerà anche l’occasione per sperimentare una via XX Settembre nuova, più simile alle ramblas spagnole e meno uguale alla memoria che da decenni ne hanno i genovesi. “L’edizione numero dieci – spiega Giorgio Ceola, l’architetto incaricato dal Comune per il progetto di pedonalizzazione della via – consentirà uno scambio di spazi tra Genova ed Euroflora”.

Una soluzione per ora temporanea, che dall’inizio della manifestazione proseguirà almeno fino a settembre, che prevede una parziale pedonalizzazione, mantenendo corsie di discesa a salita per i mezzi Amt, al centro una superficie di circa 800 mq, da piazza De Ferrari all’intersezione con via Ceccardi, con una striscia larga 6 metri decorata a prato e l’installazione di 32 alberi. “E’ una provocazione, se vogliamo, ma soprattutto un’opera temporanea per rinnovare la percezione spaziale e paesaggistica di via XX Settembre a cui tutti siamo abituati”.

L’architetto ha poi smontato i motivi di polemica che il progetto ha immediatamente suscitato: “Non è vero che sprechiamo soldi, perchè si tratta di proventi che vengono da sponsorizzazioni, e la spesa sarà solo per la posa, senza che nulla sia tolto dalle manutenzioni”. Altro mito da sfatare: la pericolosità dell’opera. “Nessun pericolo, le piante non sono carnivore. Preoccupatevi di attraversare con prudenza”.

Quanto alla levata di scudi innalzati dai commercianti: “Vediamo prima la reazione della cittadinanza – ha smorzato Ceola – Euroflora sarà un test anche per i genovesi, che è risaputo, non sono mai estremamente aperti alle novità”. Genova con Euroflora cambierà il suo look, ma non solo: la sperimentazione proseguirà almeno fino a settembre, dopo in teoria, sarà sviluppato l’iter approvativo dei lavori per la (definitiva?) pedonalizzazione.

Tamara Turatti – Alberto Maria Vedova