Tredici aziende liguri all'Abu Dhabi Yacht Show: fiera dei superyacht - Genova 24
Economia

Tredici aziende liguri all’Abu Dhabi Yacht Show: fiera dei superyacht

yacht

Liguria. Tredici aziende genovesi del settore della nautica di lusso saranno presenti all’Abu Dhabi Yacht Show, la fiera specializzata in superyacht, con circa 50 espositori internazionali, che si svolgerà tra il 24 e il 26 marzo negli Emirati Arabi Uniti. L’iniziativa è di Liguria International, Ice (Istituto per il commercio estero) e Wtc Genoa (azienda speciale della Camera di Commercio di Genova), nell’ambito dell’Accordo di programma Ice – Regione Liguria 2010.

La partecipazione fieristica rientra in un più ampio progetto di collaborazione con la filiera nautica araba che aveva visto, nello scorso autunno, la visita a Genova di otto operatori degli Emirati in occasione del Salone Nautico. Grazie alle nuove partnership create, le tredici aziende presenti nello stand espositivo istituzionale di Abu Dhabi hanno consolidato, in questi mesi, il proprio business con gli operatori stranieri: “L’obiettivo di Liguria International – spiega il presidente Franco Aprile – è dare continuità a politiche efficienti: facendo sistema con Ice e Wtc, rappresentiamo un supporto importante per le aziende, in questo caso, del settore nautico, che ottengono risultati concreti grazie a una politica intelligente”.

Le tredici realtà liguri presenti saranno Amico & Co srl, Arredamenti Porto srl, Assonautica Genova, Be Marine snc, Boero Bartolomeo spa (divisione Boero Yachtcoatings), Consorzio Ponteggiatori Riuniti, Femo Bunker srl, Hssc srl, Liguria Produce Marine Consortium, Marina di Portofino, Mariotti Yacht, Pesto – Pesto Imperia srl, Sogenai spa.

“Come Wtc, azienda speciale della Camera di Commercio di Genova – spiega Pietro Costa, direttore di World trade center Genoa – abbiamo lavorato concretamente sul territorio ligure e seguito le aziende per la parte logistica, garantendo loro, ad Abu Dhabi, un’organizzazione completa e una copertura di notevoli costi espositivi. I singoli imprenditori hanno a proprio carico solo le spese di viaggio e soggiorno”. Il progetto globale è stato finanziato dalla Regione Liguria e da Ice per 81 mila euro; il costo della missione negli Emirati è di 51 mila euro. L’iniziativa consente alle aziende liguri di godere di una copertura istituzionale di immagine (ci sarà anche un convegno ad hoc) che conferisce loro un notevole valore aggiunto, oltre a una garanzia di visibilità internazionale: “La Liguria – afferma Paola Guida, direttore dell’ufficio Ice, sede regionale per la Liguria – copre una percentuale tra il 45% e il 50% della produzione nazionale del settore nautico: per questo è importante valorizzarne il mercato e collaborare con gli operatori esteri, che sono fortemente interessati alla qualità dei nostri prodotti”.