Quantcast
Cronaca

Sicurezza torrente Fereggiano, Burlando: “Cantieri chiusi entro maggio”

Genova. “I due cantieri, di Pedegoli, per l’allargamento stradale e di largo Merlo per la messa in sicurezza del torrente e la realizzazione dell’allargamento stradale, dei marciapiedi e di circa 100 parcheggi nuovi, finiranno entrambi in primavera, verso maggio. Poi, se riusciremo a firmare l’accordo con il governo per la riprogrammazione dei vecchi fondi FAS, si potranno realizzare ancora due lavori importanti. A Pedegoli si potrà acquistare un piccolo appartamento perché diventi il centro di riferimento, alternativo al bar demolito, per gli anziani del posto. Mentre a largo Merlo si potrà realizzare un nuovo tratto di copertura, dal ponticello in su, in modo tale che il numero dei parcheggi salga a 130/140 posti”.

Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, in qualità di commissario delegato della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la messa in sicurezza dei torrenti Fereggiano e Sturla, al termine del sopralluogo ai cantieri di Quezzi, accompagnato dall’assessore regionale ai Lavori Pubblici Giovanni Boitano, dal presidente del municipio bassa val Bisagno Mirco Massardo e dai tecnici degli enti locali.

Nel tratto di via Pinetti a monte di Largo Merlo, i lavori strutturali per la messa in sicurezza del Fereggiano sono terminati mentre sono in corso e termineranno entro la fine della primavera le opere di sistemazione e ripristino superficiale che riguardano la nuova sede viaria, i marciapiedi, l’illuminazione e i parcheggi che saranno ricavati sulla nuova copertura del torrente. Le opere erano state avviate nella primavera del 2008 per mettere in sicurezza idraulica e viabilistica la zona dove si è realizzata la nuova copertura del torrente Fereggiano, costruita per consentire l’adeguamento della viabilità garantendo la sicurezza idraulica. I lavori attualmente in svolgimento a Pedegoli per l’allargamento della strada dopo la demolizione di un edificio costruito nel greto del torrente si stanno avviando verso la conclusione prevista entro il mese di maggio. L’investimento complessivo per la realizzazione dei due interventi ammonta a circa 9,7 milioni di euro.