Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciopero autotrasporto, Biasotti: “Impegno per trovare soluzione definitiva”

Roma. A seguito delle problematiche rilevate dagli autotrasportatori nei rapporti con il Porto di Genova in merito alle questioni delle soste per operazioni di carico/scarico le Associazioni dell’Autotrasporto Genovese avevano proclamato il fermo dei servizi, previsto per il periodo 21-25 marzo, facendo temere il pericolo di un rischio paralisi per il porto del capoluogo ligure.

“Proprio per scongiurare la paralisi il Sottosegretario Giachino, con l’appoggio dell’On. Sandro Biasotti, capogruppo IX Commissione Trasporti, ha incontrato, a Roma, le sigle degli Autotrasportatori insieme al Prefetto di Genova e il Presidente dell’Autorità Portuale

“Avendo a cuore la risoluzione di quest’annoso problema per gli autotrasportatori – rende noto l’onorevole Biasotti – si è firmata un’intesa secondo cui il 25 marzo sarà varato un decreto dirigenziale volto a disciplinare i tempi di attesa al carico e allo scarico delle merci e che il 16 marzo si riunirà l’Osservatorio sulle attività di autotrasporto per definire l’indennizzo spettante al vettore per il superamento del periodo di franchigia previsto dalla legge n. 127/10”.
Inoltre è stato preso l’impegno di intensificare i controlli anche nei confronti della committenza volti a sanzionare la violazione delle regole in materia di sicurezza. A seguito di ciò l’Autorità Portuale ha garantito di avviare il confronto con l’obiettivo di pervenire, entro tre mesi, alla conclusione dell’accordo di programma nella quale dovranno trovare risposta le questioni sollevate dagli autotrasportatori.

“Sono soddisfatto dell’esito dell’incontro – ha affermato Biasotti – Conosco molto bene le vicende che interessano e preoccupano la categoria degli autotrasportatori avendoli vissuti, in passato, sulla mia pelle, per cui ho partecipato in questi giorni alle vicende ed ho voluto seguire da vicino gli sviluppi, confrontandomi con il Sottosegretario Giachino, che hanno portato all’incontro di oggi. Continuerò ad interessarmi della vicenda in modo che si giunga alla soluzione definitiva della questione e che aspetti come la tracciabilità del ciclo operativo regolare e la valutazione dei tempi di transito trovino la giusta risposta normativa”.