Sanità, Rosso (Pdl): “Doppio reparto neonatologia a Voltri, ennesimo scandalo”

Regione. “Esigo spiegazioni direttamente da Burlando, è questa la riorganizzazione di cui tanto si è riempita la bocca la Giunta Regionale? Oramai quasi quotidianamente assistiamo a notizie di una gravità inaudita: stipendi d’oro di dirigenti, spese di milioni di euro per acquistare nuovi uffici per la Asl, doppioni di reparti come il caso scoppiato in questi giorni relativamente ai due reparti di neonatologia di Voltri”.

Sulla vicenda Evangelico- Voltri interviene anche il Capogruppo del Pdl Matteo Rosso che annuncia la presentazione di un interrogazione urgente del Pdl e tira in causa il Presidente Burlando. Rosso rimarca: “la chiusura dell’Evangelico faceva parte del processo di riorganizzazione per evitare doppioni e razionalizzare le strutture sanitarie, invece veniamo a scoprire che a Voltri, benché la fusione con l’Evangelico, rimarranno due primari neonatologi e due strutture complesse dello stesso reparto con la conseguenza che il tanto agognato risparmio non ci sarà”.

I Popolo della Libertà si dice pronto ad andare a fondo a questa questione “sembra un vaso di Pandora, ogni giorno c’è né una. Non possiamo più accontentarci delle banali risposte dell’assessore Montaldo, che chiaramente sembra abbia perso un po’ di verve e di lucidità, pretendo delle spiegazioni precise da Burlando perché evidente risulta che la gestione della Sanità stia sfuggendo di mano alla Giunta viste anche le troppe questioni rispetto alle quali la Regione si sta muovendo in maniera scomposta”.

I consiglieri regionali del Pdl vogliono capire il perché di questa decisione “vengono chiusi ospedali interi e spostati primari e dirigenti da una parte all’altra – sottolinea Rosso – per quale motivo invece in questo caso si devono mantenere due primariati che fanno la stessa cosa con due strutture separate?”.
“Una logica che non si comprende, che nasconde qualche verità che noi non sappiamo: vogliamo capire infatti il perché non sia stata affidata la responsabilità del nuovo reparto di neonatologia al primario dell’Evangelico che ha dalla sua 800 parti all’anno rispetto ai 180 di quello di Voltri, visto inoltre che l’accorpamento prevedrebbe che tutto vada sotto la gestione della struttura dell’Evangelico ”, si domanda ancora l’esponente del Pdl.

“Alla luce di quanto sta accadendo parrebbe proprio che si stia procedendo ad una riorganizzazione un po’ raffazzonata, che non persegue né principi di risparmio né meritocratici. Anche le spiegazioni arrangiate di Montaldo non sono più sufficienti. Ed allora – conclude Matteo Rosso – è necessario togliere la maschera ad ogni tipo di incomprensione e dire basta ai giochetti di partito. Assistiamo quotidianamente a troppe pagliacciate: con la salute dei cittadini non si scherza, è una cosa seria e in questo modo deve essere affrontata”.