Quantcast
Economia

Rinnovabili, Boitano: “Governo deve fare chiarezza, piccoli comuni e agricoltori penalizzati”

Regione. “Bisogna fare chiarezza per quanto riguarda la normativa nazionale relativa agli incentivi per le energie rinnovabili con particolare riferimento al fotovoltaico”.

Giovanni Boitano coordinatore provinciale Udc e assessore regionale ai Lavori Pubblici segue con preoccupazione le possibili conseguenze che si possono determinare in Liguria in seguito al decreto legislativo approvato dal Governo, in attuazione di una direttiva comunitaria, che riguarda gli incentivi a favore di quanti intendono sfruttare le energie alternative.
“Piccoli Comuni e agricoltori rischiano di essere penalizzati – spiega Boitano – dall’entrata in funzione delle nuove norme. Tagli sono previsti anche per gli aiuti destinati all’eolico proprio nel momento in cui molti Comuni dell’entroterra, con la collaborazione di aziende specializzate del settore, stanno valutando l’opportunità di installare tali impianti”.

“Il Governo deve in tempi brevi varare il quadro degli incentivi al fine di garantire la promozione delle fonti verdi all’insegna dello sviluppo tecnologico. In momenti economici difficili come quelli attuali, gli aiuti a privati e enti pubblici diventano indispensabili per superare le difficoltà economiche. La Regione Liguria attraverso due bandi attuativi gestiti dalla Filse – conclude Boitano – ha recentemente finanziato 9 milioni di euro a fronte di oltre 250 domande presentate da soggetti pubblici, indispensabili per sostenere il territorio e preservare l’ambiente”.

Al riguardo molte amministrazioni stanno approntando importanti progetti vedi per esempio il Parco dell’ Aveto che intende sfruttare l’energia prodotta da impianti fotovoltaici, ma anche il solare termico. Identici programmi sono tesi ad individuare possibili parchi eolici dove le condizioni del vento e la sostenibilità ambientale lo consentono

Più informazioni