Quantcast

Regione, Montaldo a Della Bianca: “Struttura per disabili, triste speculare”

Regione. “La struttura a cui si riferisce la consigliera Della Bianca, denominata Dopo di Noi, è stata fortemente voluta dalle famiglie dei disabili affinché possa ospitare queste persone anche quando i familiari non ci saranno più ed è nata dal concorso di tutte le istituzioni, Comune, Regione, con la straordinaria partecipazione dell’allora assessore Nucci Novi Cepellini”. L’assessore regionale alla salute, Claudio Montaldo, risponde così all’interrogazione della consigliera regionale Raffaella Della Bianca.

“Titolare della struttura, che è stata inaugurata un po’ di tempo fa con la partecipazione di tutti gli schieramenti politici, compreso il centrodestra, e della stessa consigliera Della Bianca, che durante la Giunta Biasotti se ne era occupato – spiega Montaldo – è proprio l’associazione delle famiglie (Fa.Di.Vi). La struttura è stata autorizzata e ha avviato la procedura per la richiesta di accreditamento”.

“In questo momento però – continua l’assessore alla salute – la commissione accreditamento della Regione deve essere rinnovata. Abbiamo però ritenuto opportuno di consentire alla ASL 3 Genovese di procedere comunque al convenzionamento, come peraltro fatto in altri casi, considerando la forte valenza sociale e le aspettative delle famiglie che sono state protagoniste, tenendo conto che la struttura è stata finanziata con il concorso del Comune, della Regione, dello Stato, delle famiglie e del consorzio a cui è stata affidata la gestione”.

“Per tutte queste ragioni – conclude Montaldo – la ASL 3 ha chiesto il consenso della Regione che, considerando la fase di difficoltà ha richiesto di aprire questi posti mantenendo il tetto economico o recuperando persone che oggi sono ospitate in strutture fuori regione. Per tutte queste ragioni mi auguro che la consigliera Della Bianca non conoscesse la vicenda, perché altrimenti mi sembrerebbe molto triste speculare su tutto ciò”.