Quantcast
Politica

Regione, integrazione taxi, Rossi (Sel): “Giusto confronto, proposta assurda da Lega”

Regione. “Quando le persone hanno un atteggiamento serio, teso ad approfondire le questioni e a risolvere il problema sia di chi lavora, sia dei fruitori dei servizi, noi non ci tiriamo mai indietro. L’ordine del giorno presentato da Raffaella Della Bianca è la diretta conseguenza del ragionamento che abbiamo iniziato in commissione e quindi lo abbiamo firmato con convinzione”. Così Matteo Rossi, consigliere Sel in Regione, spiega l’adesione alla proposta della consigliera Della Bianca (Pdl) sull’integrazione taxi nel trasporto pubblico locale, che proprio ieri si aveva invece avuto il diniego dei consiglieri del Carroccio.

“Se TPL fosse l’acronimo di Trasporto Padano Leghista – commenta ironica Rossi – l’atteggiamento del federalista Edoardo Rixi potrebbe essere ritenuto un po’ più serio e consono, anche se ho dei forti dubbi. E’ sempre più evidente il divario tra chi utilizza il proprio ruolo per creare false illusioni, con proposte superficiali e demagogiche, e chi, aldilà delle differenze di schieramento politico e partitiche, cerca di confrontarsi nel merito delle questioni, affinché ne possa giovare la cittadinanza”.

“La proposta di legge presentata dalla Lega sulle auto da piazza è una barzelletta, volendo usare un eufemismo.
Un giorno forse avremo l’onore di sapere come abbiano potuto proporla, anche solo alla luce dei tagli che il Governo sta facendo. Probabilmente non ne conoscevano nemmeno la reale entità, visto che sul tavolo della Commissione non è arrivata la benché minima valutazione dei costi – conclude Rossi – Ai rappresentanti della categoria è stato chiesto ciò di cui si sarebbe dovuto interessare il proponente stesso, ossia i costi della legge. E’ un’assurdità”.