Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, una ventata di novità: raccolta differenziata per l’ambiente e il risparmio

Rapallo. E’ stato presentato questa mattina il nuovo servizio di raccolta differenziata, promosso dall’Amministrazione comunale e gestito dalla ditta Aimeri Ambiente. “La gestione dei rifiuti urbani è una delle sfide più difficili per un’Amministrazione, ma l’azienda che gestirà il servizio è una delle migliori a livello nazionale e l’informazione ai cittadini sarà capillare attraverso numerose iniziative, tra cui incontri pubblici – spiega il sindaco Mentore Campodonico – il nuovo servizio sarà all’insegna della razionalizzazione, novità ed efficienza”.

Il sistema di raccolta, il cui avvio è previsto nel prossimo mese di aprile, è stato realizzato con il contributo di Conai (Consorzio nazionale imballaggi), che garantisce l’avvio a riciclo dei materiali di imballaggio sulla base della responsabilità condivisa tra cittadini, gestori (cui spetta il compito di organizzare la raccolta differenziata sul territorio) e sistema Conai. Si tratta di un progetto innovativo, capofila a livello nazionale.

Con il nuovo servizio saranno predisposte isole ecologiche a cinque contenitori (carta e cartone, plastica e metalli, vetro, organico e indifferenziato. Per le utenze non domestiche del centro, invece, è previsto il servizio di raccolta domiciliare. Ogni famiglia riceverà gratuitamente un’apposita attrezzatura, composta da un kit di borse e secchiello areato per la raccolta differenziata, consegnata a domicilio da personale della ditta Aimeri, che provvederà a anche a consegnare alle utenze non domestiche la fornitura di bidoni per la raccolta differenziata, insieme a un apposito calendario e ad un’affiche informativa con tutte le modalità di raccolta.

Il servizio, infine, prevede l’adeguamento del centro di raccolta comunale nell’area del Poggiolino, in cui conferire ingombranti, Raee, oli esausti, inerti, batterie, ecc. “Siamo molto soddisfatti perché si tratta di un progetto importante per due motivi, uno ecologico e ambientale e l’altro economico perché attualmente il Comune spende 2 milioni di euro solo per conferire i rifiuti a Scarpino – spiega il consigliere con delega ai Servizi Ecologici, Arduino Maini – Il nostro intento è quello di passare dal 20% attuale di raccolta differenziata al 40% entro un anno e al 65% entro tre anni. Il conseguente risparmio permetterà di fornire un servizio migliore e di ridurre la tassa sui rifiuti”.

Per il raggiungimento dei fini prefissati sarà indispensabile la collaborazione dei cittadini e qui entra in gioco Conai, che si occuperà di fornire le informazioni sul servizio tramite una lettera, che è già arrivata ai residenti, manifesti, gazebo informativi, incontri e il social network Facebook. Per la campagna di informazione sono previsti 5 incontri, tutti alle ore 21: lunedì 21 marzo nella sala consiliare; martedì 22 marzo presso il teatro delle Clarisse; venerdì 25 marzo nella sala consiliare, lunedì 28 presso le Clarisse e martedì 29 nell’aula magna dell’istituto Liceti in via Rizzo. Anche i punti informativi saranno, questa volta con orario dalle 9.30 alle 12.30: sabato 19 marzo in via Mazzini, domenica 20 in piazza Cavour, sabato 26 in via Mazzini, domenica 27 in piazza Cavour e mercoledì 30 presso l’ecosportello del Comune.