Porto di Genova, morte Fabrizio Cannonero: chiesto il rinvio a giudizio per il console Culmv - Genova 24
Cronaca

Porto di Genova, morte Fabrizio Cannonero: chiesto il rinvio a giudizio per il console Culmv

tribunale

Genova. Sul caso di Fabrizio Cannonero, il portuale della Compagnia Unica morto in porto a Genova il 29 febbraio 2008, il sostituto procuratore Piercarlo Di Gennaro ha chiesto oggi il rinvio a giudizio con l’ipotesi di omicidio colposo per il console della Culmv Roberto Antonio Benvenuti. Dopo la caduta dalla portacontainer “Mol Renaissance” che costò la vita al portuale venne aperta un’inchiesta.

Secondo l’accusa ci sarebbero state delle omissioni e l’inosservanza di alcune norme di sicurezza sul lavoro per prevenire il rischio di caduta dall’alto. In particolare una parte dei parapetti della nave sarebbero rimasti scoperti con dei varchi. Inoltre, sempre secondo l’accusa, non sarebbe stato imposto ai lavoratori di indossare le cinture di sicurezza. Fabrizio Cannonero stava lavorando al Terminal Sech di Calata Sanità, intento alle operazioni di scarico dei container da una nave giapponese, quando improvvisamente cadde da un’altezza di circa dieci metri. IL giorno del funerale il porto bloccò i lavori per l’intera giornata e fu dichiarato lutto cittadino.

Più informazioni