Pallanuoto, Coppa Italia: il Camogli si aggiudica il terzo posto - Genova 24
Sport

Pallanuoto, Coppa Italia: il Camogli si aggiudica il terzo posto

20110115RariVsCamogli20110115 0022

Brescia. E’ un terzo posto, voluto e meritato, per il Camogli. Dopo la più che buona prestazione di sabato, domenica i liguri hanno saputo tirare fuori la grinta.

Anzi, sarebbe più corretto dire che quella grinta non l’hanno mai persa. E così si sono tuffati in acqua con un obiettivo preciso: il terzo posto che, dopo la semifinale persa con l’amaro in bocca ad una manciata di secondi dalla fine, rappresentava, quindi, voglia di riscatto e capacità di saper fare bene.

Obiettivo centrato e gioia incontenibile che, giustamente, esplode. È una festa dal sapore bronzeo. Ed è una festa che contagia tutti, dal mister ai giocatori, dal team manager al presidente, dai tifosi alle fidanzate e mogli. La matricola ligure ha meritato questo posto tra le grandi. In acqua, contro la Florentia, i bianconeri hanno subito messo in chiaro le cose.

Dopo il primo parziale chiuso sul 3-1, non si sono lasciati intimorire dalla flebile rimonta gigliata. Il tabellone, infatti, ogni otto minuti, diceva vantaggio ligure. Il merito di questa vittoria va a tutta la squadra. Concentrata e determinata, non ha perso la calma quando il mister è stato espulso per proteste nel secondo tempo. Ha continuato a guardare all’obiettivo, non lo ha perso di vista e ha dimostrato grinta e cattiveria in attacco, attenzione e intuizione in difesa.

Gli applausi, al PalaSystema, non si sprecano di certo. Sul palco, a ritirare il premio per il miglior atleta under 20, è salito Andrea Fondelli. La foto ricordo della Coppa Italia 2010 è un’istantanea di felicità rubata a bordo vasca: la RN Camogli schierata con una preziosa medaglia di bronzo al collo.

“E’ stata un’ottima prestazione della RN Camogli – afferma il capitano Luca Fondelli che, dopo una brutta sconfitta agli ultimi secondi contro il Brescia, è riuscita- da gruppo unito- a vincere contro la Florentia e a meritare il terzo posto. Queste partite di Final Four sono servite come test per i play off che andremo a giocare tra meno di un mese. E sono state anche una buona prova di carattere da parte di tutti. Come capitano, faccio i complimenti a tutti i miei compagni di squadra, a mister Ricardo e a tutta la società”.

Il mister, Ricardo Azevedo, è molto soddisfatto: “È stato un bel torneo e i ragazzi hanno dimostrato a tutti di che pasta sono fatti. Mi è piaciuta molto la reazione che ha avuto la squadra. E’ stata una brutta sconfitta quella che abbiamo patito ad una manciata di secondi dalla fine. Ma i ragazzi sono stati forti contro la Florentia; non solo fisicamente, ma anche e soprattutto per la grinta e la determinazione. Sono davvero contento di questa loro crescita”.