Ospedale Recco, i comitati: “Grazie per le promesse mantenute, domani andremo dal prefetto” - Genova 24

Ospedale Recco, i comitati: “Grazie per le promesse mantenute, domani andremo dal prefetto”

Recco. Numerosi cittadini davanti all’ospedale Sant’Antonio per protestare contro la chiusura del pronto intervento, prevista proprio per la giornata di oggi. Cittadini, dipendenti del nosocomio e comitati, tutti assieme da tre giorni e due notti.

“Tra un’ora circa – affermano i comitati – dovrebbero arrivare i politici, ma a noi non interessa: la sanità non è nè di destra nè di sinistra, ma è del cittadino. Abbiamo passato la seconda notte sotto le stelle perchè ci hanno impedito di entrare nella struttura, chiusa con catenacci”.

Gli striscioni e i cartelli parlano chiaro e sono rivolti alle istituzioni: “Grazie perchè avete mantenuto le promesse”. Ovviamente è un ringraziamento ironico: “Durante la campagna elettorale – proseguono i comitati – ci avevano promesso il mantenimento dell’ospedale. Così non è stato. Noi rimarremo qui ad oltranza, domani andremo dal prefetto per cercare di sbloccare questa situazione”.