Quantcast

Lunghe code al Cup di Villa Scassi, Cgil: “I dirigenti Asl hanno ridotto l’organico”

Genova. I cittadini protestano in coda in attesa di poter accedere allo sportello CUP dell’Ospedale Villa Scassi? La Cgil non ha dubbi: “I dirigenti ASL colpiscono ancora”.

“I disagi patiti – si legge in una nota della segreteria FP CGIL – vanno imputati alla responsabilità della Direzione Sanitaria del Presidio che ha avviato un piano di riorganizzazione dei servizi che come primo passo ha previsto la riduzione della dotazione organica del punto CUP con le prevedibili conseguenze. Il punto CUP del Villa Scassi serve ogni anno più di 70000 cittadini, ciò grazie all’impegno e alla serietà degli operatori. Noi riteniamo che questi numeri richiedano un rafforzamento della dotazione organica e non un suo depauperamento, così come riteniamo che se la situazione permanesse quella attuale i problemi vissuti in questi giorni si riproporranno inevitabilmente”.

“Ci si chiede come con un organico così ridotto si possa far fronte alle ferie o a improvvise malattie. Urgono quindi interventi volti a rafforzare l’organico del CUP se si vuole evitare che situazioni quali quelle vissute in questi giorni si ripetano”.