Quantcast
Cronaca

Incidente sulla A10, la testimonianza di uno degli operai travolti da Petrucco

Genova. Non sarebbe in pericolo di vita B.P., 29 anni, l’operaio portato al pronto soccorso di Villa Scassi dopo essere stato travolto dalla Fiat Panda di Massimo Petrucco, l’uomo di 38 anni morto questa notte in un incidente stradale sull’autostrada A10, in direzione Genova, tra i caselli di Pegli ed Aeroporto.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale, l’uomo stava andando a lavorare presso una ditta di prodotti ittici, quando per cause da accertare, forse per un colpo di sonno, ha perso il controllo del mezzo travolgendo due operai di un cantiere sull’autostrada. B.P., 29 anni, è rimasto ferito alle gambe e alle braccia e si trova ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Non sarebbe in pericolo di vita.

Il suo collega, sotto choc, è stato interrogato dalla polizia stradale di Sampierdarena che sta ricostruendo l’incidente: “La macchina è arrivato all’improvviso – ha spiegato agli agenti – dopo aver urtato un furgone. Ha travolto il mio compagno proprio davanti a me”. E’ probabile che la Fiat Panda guidata da Patrucco procedesse a velocità elevata.