Quantcast
Cronaca

Genova, sciopero farmacisti per chiedere condizioni lavorative migliori

Genova. Mettere al più presto i lavoratori delle farmacie pubbliche in condizione di svolgere il proprio servizio. E’ quanto chiedono i sindacati all’amministrazione comunale.

I dipendenti delle farmacie da anni vedono naufragare l’azienda in un mare di indifferenza e di mancata progettualità e le risposte del comune di Genova su Farmacie Genovesi S.P.A sono purtroppo ancora incerte.

Per questo motivo, per sensibilizzare l’opinione pubblica, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti di Genova, dichiarano uno sciopero dei dipendenti di Farmacie Genovesi S.P.A per la giornata di lunedì 21 marzo 2011.

“Privarsi delle farmacie comunali – si legge in un comunicato – significa privare i cittadini di un servizio pubblico importante, ad oggi disponibile anche nei quartieri più disagiati della nostra città”.

Nella mattinata del 21 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 12.00, si svolgerà a Genova un presidio dei lavoratori delle farmacie pubbliche davanti a Palazzo Tursi, sede del comune di Genova.

I dipendenti si scusano fin da subito per il disagio che arrecheranno ai cittadini nella giornata di lunedì prossimo, ma allo stesso tempo chiedono sostegno e solidarietà affinché il proprio lavoro non debba perdere presto il ruolo importante che ha ricoperto in questi anni.