Quantcast

Genova, Merlo: “Nel federalismo manca l’autonomia per i porti”

Genova. “Il federalismo si è dimenticato della portualità, non è presente al suo interno un’autonomia per quanto riguarda i porti. Una mancanza che spero possa essere presto risolta”. A parlare è il presidente dell’Autorità Portuale Luigi Merlo, intervenuto al convegno “Liguria nel Mediterraneo: la nuova rotta per lo sviluppo”.

“A Genova manca un’autonomia finanziaria per il rilancio e lo sviluppo. Ci vogliono risorse continue. Non metto in dubbio che la soddisfazione ci sia: il porto sta crescendo, si stanno realizzando le strutture primarie più importanti, ma mancano i fondi per essere autonomi e eguagliare i porti di città straniere”.

Su Genova “porto d’Africa”, come porto di eccellenza e punto di riferimento per i traffici con i paesi del Nordafrica Merlo afferma di voler presto un confronto con i comitati, i minicipi e i comuni: “E’ una grande opportunità per la nostra città e non bisogna farsela scappare”.

Infine un commento sul decreto Milleproroghe: “Ci sono 150 milioni di euro per la piattaforma Maersk di Vado Ligure, e si stanno aspettando i soldi per il ribaltamento a mare di Fincantieri a Sestri Ponente. Se davvero si proseguirà così avremo risposte importanti per Genova”.

Alberto Maria Vedova – Elisa Zanolli