Genova, ex Fieschine Leonardo Da Vinci: i lavori partiranno entro tre mesi - Genova 24
Altre news

Genova, ex Fieschine Leonardo Da Vinci: i lavori partiranno entro tre mesi

provincia genova frontale

Genova. Partiranno a settimane e dureranno circa tre mesi i lavori di ristrutturazione della palestra dell’ex istituto delle Fieschine, nell’omonima via in zona Manin, che ospitava fino al 31 maggio del 2010 le lezioni di educazione fisica delle classi del liceo scientifico Leonardo Da Vinci, e che venne chiusa in quella data dai vigili del fuoco, su sollecitazione dei genitori, perché presentava problemi di insicurezza e degrado.

“La soluzione è stata trovata,secondo l’impegno che avevo preso a settembre in consiglio – ha annunciato l’assessore all’edilizia scolastica Monica Puttini, rispondendo in consiglio provinciale a una nuova interpellanza del capogruppo della Lista Biasotti Massimo Pernigotti – grazie a un accordo a tre fra la Provincia, la proprietà dell’edificio e l’Istituto Don Bosco, che si è fatto carico di partecipare agli oneri e garantirà uno sfruttamento continuativo degli impianti ristrutturati anche oltre l’orario scolastico. Non era invece pensabile chiedere una disdetta del contratto d’affitto, per il semplice fatto che in quella zona della città c’è forte carenza di strutture utilizzabili per attività di educazione fisica delle scuole, e quindi per noi era importante tenere
quella struttura”.

“Tuttavia il nuovo contratto di affitto con la proprietà, valido per i prossimi 18 anni, sarà scontato del 25% rispetto all’attuale – continua – Pernigotti nella sua interpellanza aveva fornito come importo dell’attuale contratto di affitto la cifra di 80 mila euro all’anno, chiedendo all’assessore se fosse giustificato un esborso così ingente per un bene non utilizzabile”.

La palestra si trova all’interno dell’antico complesso edilizio che fino a qualche anno fa ospitava anche le aule del liceo Da Vinci, che oggi sono invece ospitate nell’ex sede dell’istituto Arecco, sempre nella stessa zona di piazza Manin,acquisito nel 2000 dalla Provincia e poi parzialmente ristrutturato con un investimento di 12 milioni di euro. La ristrutturazione dell’ex Arecco sarà ora completata con la realizzazione del terzo lotto, a cui la Provincia contribuisce con 480 mila euro, e che comprende palestra all’aperto e al chiuso e spogliatoi a norma. In questo caso l’inizio dei lavori è previsto per giugno.