Quantcast
Cronaca

Genova, contro i tagli i teatri e i festival occupano il consiglio solenne

Genova. Manca poco più di un’ora all’occupazione pacifica della seduta congiunta del consiglio Regionale, Provinciale e Comunale da parte del mondo della cultura.

La manifestazione è promossa dai teatri genovesi (Teatro della Tosse, Teatro dell’Archivolto, Teatro Cargo, Teatro Garage) a cui aderiscono anche i festival (Festival del Mediterraneo, Circumnavigando, Festival della Poesia, il Suq, Lunaria Teatro, Corpi Urbani, Genova Film Festival), ed è aperta a tutti.

Gli organizzatori fanno sapere tramite Facebook che è importante “avere indosso qualcosa di viola (il viola porta male agli artisti perché nel Medioevo era il colore della Quaresima, durante la quale erano vietati gli spettacoli e gli artisti morivano di fame)”.

“Se vuoi continuare ad andare a teatro, vieni. Nel 150esimo dell’Unità di Italia si cancella la cultura italiana. Tutto questo ti riguarda, in quanto cittadino/a, studente, lavoratore, cervello pensante. La cultura è carburante per il cervello, motore di pari opportunità per le donne, garanzia di crescita per i giovani, lavoro e richiamo turistico, identità nazionale e formazione critica/politica. Fatti sentire: vieni con noi. I quattro teatri genovesi e tutti i festival chiedono la tua presenza”.