Quantcast
Sport

Genoa, Preziosi deluso: “Ambizioni fallite, campionato da finire in fretta”

Enrico Preziosi

Genova. Il campionato? “Speriamo che finisca in fretta”. Così il patron rossoblu, Enrico Preziosi, che non nasconde “un pizzico” di delusione pensando a questo Genoa 2010-2011, lontano dalle emozioni della sfida scudetto, dalle qualificazioni di coppa, e, però, anche dalla lotta per la salvezza (al contrario dei cugini).

“Eravamo partiti con altre ambizioni che abbiamo disatteso – ha ammesso Preziosi – Ora cercheremo di rimediare agli errori e approntare per l’anno prossimo un organico in grado di dare soddisfazione a noi dirigenti e ai tifosi”. Riferimento al calciomercato estivo? Non proprio: “Noi abbiamo smesso di fare il supermercato perché abbiamo bisogno di più tranquillità e meno turn over per dare consistenza al nostro organico”. Ma sulla posizine di Ballardini: “Mancano dieci giornate e ci incontreremo a fine aprile per discutere, come è normale che sia fra un’azienda e un collaboratore”, ha detto Preziosi, che poi dovrà negoziare con Adriano Galliani per Kevin Prince Boateng, adesso in comproprietà. “Vedremo a maggio, Galliani sa che io non faccio regali e nemmeno lui ne fa a me, sarà una bella lotta. Mi farà un’offerta – ha continuato – e vedrò se é congrua. Ma credo che alcune cose con Galliani siano già delineate quindi non dovremo litigare”. Su un punto i tifosi genoani possono stare tranquilli: Kucka. “Il ragazzo ha già mostrato interesse per alcune società ma – ha concluso il presidente – resterà anche l’anno prossimo, poi vedremo”. Per ora, parafrasando Preziosi, il Genoa aspetta “solo che il campionato finisca in fretta”.