Politica

Comunali 2012, Monteleone: “Musso o Vincenzi? Quello che conta è la coalizione”

Genova. Nonostante manchi più di un anno alle prossime elezioni amministrative di Genova, già da tempo si discute sulle possibili candidature. Polemiche che lasciano nel disordine le coalizioni di destra, di centro e di sinistra. Mentre proprio il Pd dell’attuale sindaco Marta Vincenzi, sembra essere titubante riguardo alla conferma, spuntano nomi, autocandidature, suggerimenti.

“Credo che per il momento ci sia un problema di coalizione che lo stesso Pd dovrebbe rivedere – ha affermato il presidente del consiglio regionale, e leader dell’Udc Rosario Monteleone – Il dibattito dovrebbe nascere tra coalizioni diverse. Si potrebbe cercare di parlarne ma, per adesso questo non mi sembra che stia avvenendo”.

Un problema che sembra essere legato più ad un soggetto, ad una persona, piuttosto che ad un’intera amministrazione.

“La scommessa si gioca su un nuovo progetto di città. Bisogna pensare a quello che si può fare per rilanciare Genova, ora profondamente in crisi. Occorre capire cosa si può fare per il trasporto pubblico, per i servizi, la scuola, il degrado. C’è poi il problema delle aree produttive di Cornigliano, la Portualità, il degrado dei quartieri. Bisogna smetterla di personalizzare la politica, quello che conta è la coalizione.

Ma c’è già chi parla del sentore Musso, come possibile e credibile primo cittadino del capoluogo ligure. “Credo che fino ad ora la sua sia stata più un’autocandidatura che altro.
Certo, nell’ambito di un progetto politico si può valutare che faccia il candidato, ma bisogna trovare una coalizione. Stiamo parlando di elezioni amministrative, bisogna garantire un buon governo, non si partecipa giusto per, ma per vincere. Per ora non vedo nessuna coalizione ampia e, senza di quella, vincere è difficile”.