Quantcast
Cronaca

Coltellate al night, Orlandini: “L’ho colpito per difendermi, non per ucciderlo”

Genova. Bruno Orlandini, arrestato ieri pomeriggio per l’accoltellamento di Luca Casu, avvenuto nel locale “Astoria” di Albaro, oggi ha pronunciato le sue prime parole dopo l’accaduto e lo ha fatto tramite il suo legale Sandro Vaccaro, che l’ha raggiunto in carcere e che lo difende insieme a Nicola Scodnik. “L’ho colpito per difendermi non certo per ucciderlo. Quella persona mi ha aggredito ed offeso. Non sapevo di averlo ferito gravemente per questo sono tornato nei pressi del locale per vedere come stava”.

“Ho preso qualcosa dal bancone del bar. Non ricordo se era un cavatappi o il coltello per pulire la frutta – ha detto dal carcere tramite il suo legale – non pensavo di averlo ferito gravemente”.

Lunedì, sarà interrogato dal gip per la convalida del fermo. Luca Casu, invece, si trova sempre ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Martino. Le sue condizioni sono molto gravi ma al momento stazionarie. I medici giudicano positivamente il fatto che l’intervento chirurgico d’urgenza di ieri e la notte siano stati superati.