Cogoleto, Sel: “Cola di nuovo protagonista, cambiare tutto perchè nulla cambi” - Genova 24
Politica

Cogoleto, Sel: “Cola di nuovo protagonista, cambiare tutto perchè nulla cambi”

roberto pansolin, candidato sindaco cogoleto

Cogoleto. Aria di campagna elettorale a Cogoleto: dopo lo strappo Sel – maggioranza che ha portato il partito di Nichi Vendola a correre da solo alle elezioni di maggio con il proprio candidato Roberto Pansolin, e dopo lo scambio di accuse roventi tra Cola, Venturi e lo stesso Pd a seguito della sconfitta dell’ex sindaco alla primarie di coalizione, oggi va in scena il nuovo duello a distanza tra Sel – Pd.

“Leggiamo, a pochi giorni dagli insulti e le accuse che volavano in casa PD, di una inaspettata e veloce ricomposizione, addirittura con baci e abbracci teatrali – dichiara Valerio Barbini, Coordinatore Provinciale Sel Genova – Come è possibile passare dall’annuncio di una propria lista, dagli insulti al segretario Regionale e ai partiti addirittura a manifestazioni di affetto? E’ chiaro che Anita Venturi dopo aver vinto le primarie ha perso la battaglia per Cogoleto e oggi deve ingoiare il boccone amaro di accettare le condizioni di Cola. Dopo le elezioni, in caso di vittoria della Venturi, che aveva sostenuto da assessore anche il progetto di Cola per l’area Tubi-Ghisa, i Cogoletesi rischiano di pagare una pesante contropartita”.

“Non c’è nulla di strano in quello che si legge oggi, nella ricucitura tra Cola e la Venturi, niente di inaspettato. – sottolinea anche il candidato sindaco “Cogoleto c’è Per la Svolta” Roberto Pansolin – Tutto è in continuità con gli ultimi 20 anni di politica cogoletese”.

Sinistra Ecologia Libertà a Cogoleto alle amministrative 2011 sosterrà la lista “Cogoleto c’è per la svolta”, perchè come ricorda il coordinatore “siamo stati noi ad esserci alzati dal tavolo prima delle primarie perché non dava garanzie a Cogoleto. Mai abbiamo chiesto di rientrare e oggi siamo sicuri di aver fatto bene”.

Quanto alla sfida elettorale Alberto Corradi, Sel Cogoleto spiega: “E’ una lista di centrosinistra indipendente che candida a Sindaco Roberto Pansolin, ex assessore PD che ha dimostrato nei fatti la propria posizione sull’area tubi ghisa, dimettendosi da Assessore insieme al nostro Ferruccio Baratella per fermare il progetto e non solo attraverso slogan elettorali e propagandistici.

Si tratta della vera novità, sarà formata da persone tra i 30 e i 40 anni, portando in se esperienza e rinnovamento – un altro punto, ribadisce Corradi – di cui la coalizione delle primarie non voleva neanche parlare e oggi porta come bandiera- con una forte partecipazione della società civile”.