Quantcast

Celebrazioni Unità d’Italia: tutti gli appuntamenti nel levante genovese

Levante. Tante le iniziative che animeranno il levante genovese in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. A Recco domani sera è in calendario una “caccia al tesoro tricolore” lungo le vie cittadine. In premio una settimana in Sicilia. Le iscirizioni saranno aperte dalle 18 alle 20.

Nella vicina Camogli, sempre domani sera, la compagnia Rina e Gilberto Govi propone lo spettacolo “I primi giorni di maggio si partiva”, dedicato a Camogli ed ai garibaldini.
A Chiavari, per iniziativa dei Lions Club cittadini, domani mattina alla Società Economica, si terrà la consgna di bandiere italiane agli allievi degli ultimi anni di elementari e medie.
A Lavagna, è in programma una cerimonia con raduno in piazza della Libertà, giovedì mattina, alle 11 e conclusione in piazza Marconi per l’esecuzione collettiva dell’inno di Mameli.

A Sestri Levante, domani sera, nella sala polifunzionale di Palazzo Fascie, “Le canzoni che fecero l’Italia”, a cura di Getto Viarengo, e, per la mattina di giovedì è in programma, dalle 11,30, la rievocazione storica dei ragazzi del De Ambrosis.
Santa Margherita intitolerà il 17 mattina la passerella di Paraggi a Raffaele Bottino, sindaco della tutela del territorio, alle 11. Alle 17, invece, rilascio di palloncini tricolori in numerose piazze cittadine.

A Rapallo, domani, festa al nido “Per un mondo Unicef” e celebrazioni al Golf Club per gli alunni della primaria Pascoli.
Givoedì pomeriggio, invece, l’Orchestra Sinfonica di Chiavari è protagonista, all’Auditorium delle Clarisse, dello spettacolo musicale “Non c’era una volta l’Italia”, che va in scena anche giovedì sera, alle 21, a Monegli, nell’auditorium Burgo.

Nell’entroterra a Ne domani sera cena, conferenza su Garibaldi e brindisi a mezzanotte. Giovedì le autorità deporranno corone ai monumenti dedicati a Giuseppe Garibaldi ed al nonno Angelo.
Borzonasca omaggia, invece, il medico di Garibaldi, dottor Prandina, direttamente con una corona sulla lapide, a Pratosopralacroce, ed esposizione della sua cassetta medica nella sala consiliare del palazzo municipale.

A Casarza, giovedì, è prevista l’intitolazione alla “Unità d’Italia” dei giardini in piazza della Contrada, e poi l’apertura della mostra sul Risorgimento, aperta sino al 27.