Quantcast
Cronaca

Caso Ruby, il fidanzato Luca Risso è formalmente iscritto nel registro degli indagati

Genova. L’iscrizione nel registro degli indagati di Luca Risso, compagno di Kharima el Marhoug, più comunemente conosciuta come Ruby, è stata formalizzata questa mattina. Il reato rubricato è il 600 ter, pornografia minorile. Il procuratore aggiunto Mario Morisani, capo del pool ‘fasce deboli’, ha assegnato (per sorteggio) al pm Luca Scorza Azzarà il fascicolo, stralcio dell’indagine della procura milanese su Nicole Minetti, Lele Mora e Emilio Fede.

Si tratterebbe di circa 40 pagine, contenenti fotocopie di fotografie e in allegato un cd rom con le immagini, contenute nel pc sequestrato a gennaio a casa di Risso e in cui Ruby è esplicitamente riconoscibile, di due feste hot svolte al Fellini, il locale notturno gestito da Luca Risso, e che hanno per protagonista la ragazza marocchina, all’epoca minorenne.

Non è escluso che nei prossimi giorni, avviati i riscontri della procura genovese, il fascicolo possa arricchirsi di nuove testimonianze e di ulteriori indagati.