Quantcast
Economia

Cantieri Navali Lavagna, rinviata la gara per l’assegnazione: domani incontro in Comune

Lavagna. Non trova ancora conclusione la travagliata vicenda dei Cantieri Navali Lavagna e dopo la decisione del tribunale fallimentare di Milano, che ha respinto la richiesta della cordata italo-cinese di prorogare i termini del pagamento della cifra pattuita per l’acquisto del cantiere, l’Amministrazione Comunale di Lavagna ha indetto una riunione, che si svolgerà domani pomeriggio.

“L’intento è quello di fare il punto della situazione per capire il futuro degli aspetti occupazionali e il rinnovo della cassa integrazione, che dovrebbe essere prorogata per altri sei mesi – spiega il sindaco Giuliano Vaccarezza – La preoccupazione c’è, anche perché la vicenda subirà un inevitabile ritardo, visto che la prossima asta è fissata per giugno. Noi collaboreremo con chiunque decida di acquistare i cantieri purché abbia l’intenzione di mantenere la produttività a Lavagna”.

L’Amministrazione lavagnese si è sempre battuta per fare in modo che il noto cantiere navale, famoso sia in Italia che all’estero, rimanga in città, visto che rappresenta fonte di occupazione notevole per tutto il comprensorio e un grande ritorno di immagine. Alla riunione di domani sono stati invitati i rappresentanti sindacali, Confindustria, Regione, Provincia e il curatore fallimentare dei Cantieri Navali, che purtroppo non ci sarà per precedenti impegni. “Mi vedrò con la curatrice venerdì per parlare di altre cose – spiega il primo cittadino – ma avremo sicuramente modo di trattare anche questo argomento”.