Quantcast
Sport

Calcio, serie D: dodici giocatori fermati dal giudice sportivo

Lavagna. Il giudice sportivo ha fermato dodici calciatori appartenenti alle squadre del girone A, relativamente alle partite giocate domenica scorsa.

La squalifica più pesante, due turni di stop, è stata inflitta a Roberto Serra (Borgosesia), espulso “per avere, senza possibilità di giocare il pallone, colpito con un calcio da tergo un calciatore avversario”.

Non potranno giocare la prossima partita Filippo Mosetti Casaretto, Ennio Granieri (Borgorosso Arenzano), Marco Didu, Simone Pupillo (Chieri), Davide Lodi (Cuneo), Marco Valerio Riva (Gallaratese), Jacopo Ghigliazza (Lavagnese), Davide Crosetti (Novese), Umberto Sassarini (Sarzanese), Isidoro Sardina (Seregno), Alessandro Libera (Vigevano)

Andrea Dagnino, allenatore della Lavagnese, non potrà sedere in panchina per due gare in “per avere, al termine della primo tempo, nel tunnel che conduce agli spogliatoi, rivolto espressione irriguardosa all’indirizzo del direttore di gara, allontanato”.

Marco Ferrero, massaggiatore del Borgorosso Arenzano, è stato squalificato per due giornate perché “posizionatosi dietro la porta della squadra avversaria lanciava un pallone contro un calciatore della detta squadra colpendolo al petto, allontanato”.