Quantcast
Sport

Calcio, Cassano: “Genova mi è rimasta nel cuore, è il posto in cui andrò a vivere”

“Genova è una città magica, che mi è rimasta nel cuore”. Parola di Antonio Cassano, oggi attaccante del Milan fino a tre mesi fa dentro la Samp. Cassano, intervistato dal mensile GQ, afferma che la città all’ombra della Lanterna è la sua preferita tra quelle in cui ha abitato.

“E’ il posto in cui andrò a vivere, – afferma – è la città a mia misura, abitata da gente semplice, che non se la tira. E con un mare che mi ricorda Bari”. Poi, però, torna alla realtà: ” Sono strafelice di essere arrivato al Milan. Un ambiente straordinario. Una famiglia organizzata alla grande. Il massimo per qualsiasi giocatore. Vivere a Milano è un po’ dura. Mio cugino Nicola e mia madre si sono già arresi. Dopo tre giorni di nebbia milanese me li sono ritrovati nella casa di Nervi”.

Infine una battuta su come è andata con Garrone: “Lasciamo perdere. Ne parlerò un giorno. Intanto posso dire due cose. Che mi dispiace per i problemi della squadra. E che io sarei rimasto alla Samp a vita, ma non è stato possibile”.