Quantcast
Sport

Bologna-Genoa: due squadre in lotta per il traguardo dell’Europa League

Genova. Sarà una sfida emozionante quella tra il Bologna di Alberto Malesani e il Genoa di Davide Ballardini. Due squadre che lottano per raggiungere un traguardo calcistico davvero importante: quello dell’Europa League. Entrambe reduci da una preziosa vittoria (il Bologna con il Lecce e il Genoa con il Palermo), sono in ottima forma, anche se non manca qualche problema di salute per alcuni giocatori importanti.

In casa genoana è ancora out Destro, mentre ha per fortuna smaltito la febbre il capitano Marco Rossi, che si è allenato con il gruppo al pari di Palacio. In recupero anche Antonelli, che ha dichiarato: “Sarà una partita durissima, contro una squadra che è già a trentanove punti nonostante la penalizzazione. Andremo a Bologna per vincere, per superare la fatidica quota quaranta punti. Per il resto vedremo in seguito”.

“Il nostro primo obiettivo – ha sottolineato ancora Antonelli – è raggiungere la quota salvezza, poi giocheremo per fare più punti possibili e andare più in alto che si può”. Il Genoa vincendo contro gli emiliani farebbe un ulteriore balzo in avanti, proprio a ridosso della zona calda dell’Europa. Ma gli uomini di Malesani non sono avversari da sottovalutare: reduci da 4 risultati utili consecutivi e sull’onda dell’entusiasmo di un Di Vaio sempre più scatenato e goleador. Intanto Antonelli si candida per una maglia, non solo quella del Genoa”.

Per quanto riguarda il Bologna, invece, è da valutare la situazione di Viviano, che ha ricevuto un colpo al volto contro i salentini. Se non dovesse recuperare in tempo per domenica, in porta giocherebbe Lupatelli. Mister Malesani in settimana ha mischiato le carte durante gli allenamenti schierando nella formazione dei possibili titolari Buscé ed Esposito, Khrin in cabina di regia e Ekdal a supporto del duo Di Vaio-Gimenez.