Quantcast
Sport

Basket, C Dilettanti: il Tigullio esulta ancora, agganciato il Coelsanus Varese

Rapallo. Terza vittoria nelle ultime quattro uscite per Santa Margherita Ligure e, grazie alla sconfitta del Coelsanus Varese, il Covo Nord Est aggancia la formazione lombarda, riaprendo prepotentemente il discorso salvezza.

L’avvio della gara con il Pool 2000 vede meglio gli ospiti. I ragazzi di coach Costagliola cercano costantemente di sfruttare i vantaggi fisici vicino al tabellone che Del Sorbo e Kapedani sono abili a tramutare in canestri. Otto punti consecutivi di Ciarlo, con due triple, lanciano i loanesi verso il primo vantaggio di fine primo quarto, gap che viene limato solo da alcune invenzioni di Pappalardo e Tracchi.

I due staff ricorrono alle rotazioni, Bigoni soffia prima un rimbalzo offensivo dalle mani di Bovone, poi conquista un extra possesso a rimbalzo dimostrando concentrazione ed attenzione. Costagliola lancia nella mischia Rudy Cascone che risponde presente giocando con ordine ed attenzione. Una tripla di Pappalardo punisce il suo unico errore su un cambio difensivo e dà il vantaggio ai locali sul 29 a 28. La zona 3-2 ordinata da Macchiavello frena visibilmente l’attacco loanese; i bianconeri si innervosiscono e sprecano molte occasioni da vicino canestro. I tigullini, viceversa, sono cinici: una bomba di Rovati pescato libero dopo un rimbalzo offensivo ed un arresto e tiro di Tracchi chiudono il primo tempo sul 36 – 28.

Michelis apre la seconda metà di gara con un canestro a rimbalzo dopo una strenua lotta, ma Tracchi con due liberi punisce il fallo tecnico fischiato a Costagliola per proteste. Si va sul 40 – 32. Il punteggio va avanti ad elastico per l’intero terzo quarto. Del Sorbo trascina i propri con 11 punti nel parziale e due triple. E così i bianconeri, con un canestro di Cainero, si avvicinano al – 5 ma falliscono più volte l’occasione per tornare sotto le cinque lunghezze di svantaggio. Il finale di terzo parziale è un classico: prima Mariani da tre allunga sul 57 – 50, poi dalla linea dei liberi sigla il 59 a 50 dopo che l’Azimut aveva accelerato la conclusione dell’ultimo possesso.

Manuelli con fallo e canestro lancia la riscossa nell’ultimo parziale. Gli ospiti non mollano e lo staff tecnico per esser maggiormente aggressivi e veloci in transizione prova l’arma del quintetto piccolo. La soluzione non risulta efficace come desiderato e una bomba di Pappalardo sulla sirena segna il 66 – 57. L’ennesimo tentativo di recupero loanese viene vanificato. A due minuti dalla fine Del Sorbo e Ciarlo provano l’ultimo assalto, ma Tracchi è assoluto padrone dei ritmi dell’incontro. Una sua azione da tre punti chiude di fatto la gara.

Il canestro di Brega dall’angolo finale è buono per i tigullini che così conquistano la differenza canestri a favore e possono ancora sperare, con quattro giornate da giocare, in un miracoloso recupero. L’allenatore Macchiavello è soddisfatto: “Siamo partiti male nel primo quarto, abbiamo subito molto il gioco interno di Kapedani, ma anche gli esterni con Ciarlo. Abbiamo avuto una bella reazione nel secondo, difendendo forte, e nella terza e quarta frazione abbiamo gestito il vantaggio, oscillato sempre fra otto e undici punti. Bene con la zona, un po’ meno con la uomo, dove abbiamo faticato. Ma per noi è stata una partita fondamentale”.

Il tabellino:
Covo Nord Est Santa Margherita Ligure – Azimut Pool 2000 Loano 81 – 71
(Parziali: 17 – 20, 36 – 28, 59 – 50)
Covo Nord Est Santa Margherita Ligure: Pappalardo 14, Piastra ne, Reffi 12, Tracchi 19, Brega 10, Baracchini ne, Rovati 3, Mariani 15, Bigoni 6, Domenicucci 4. All. Macchiavello, aiuto all. Mostardi.
Azimut Pool 2000 Loano: Cainero 2, Del Sorbo 24, Ciarlo 16, Michelis 4, Bussone 4, Mangione, Bovone, Manuelli 6, Kapedani 15, Cascone. All. Costagliola, aiuto all. Costa – Guarnieri
Arbitri: Giuseppe Pisanu (Galliate) e Lorenzo D’Errico (Grugliasco).

Niente da fare invece per Sestri Levante, travolto nella trasferta di Tortona con 37 punti di scarto. Sotto di 17 lunghezze già dopo i primi dieci minuti, i biancoverdi non sono riusciti a limitare i danni contro una rivale che occupa il primo posto in coabitazione con il Cus Torino. Nel complesso tutta la squadra sestrese è parsa impotente nei confronti dei forti avversari. Un dato su tutti: il Neve ha perso 29 palle, recuperandone solamente 10. La Benfante ha martellato il canestro ospite, tirando addirittura 77 volte, delle quali 36 andate a buon fine, cui si aggiunge un impietoso 13 su 13 dalla lunetta.

Il tabellino:
Benfante Tortona – Neve Sestri Levante 89 – 52
(Parziali: 26 – 9, 46 – 23, 68 – 46)
Benfante Tortona: Pozzi 9, Pedrini 13, Degrada 16, Gioria 10, Perissinotto 8, Serafin 4, Gatti 7, Zandalasini 8, Pavone 10, Campeggi 4. All. Petitti.
Neve Sestri Levante: Ferrari 8, Spertini 9, Cantelli 8, Piazza 6, Armillei 10, Fa. Conti 9, Ciotoli, Fr. Conti 2, Pajer ne, Callea. All. Gioan – Terribile.
Arbitri: Mattia Cesare Oscar Bogino (Torino) e Luca Marcon (Rivalta di Torino).

I risultati della 22° giornata del girone A:
Basket Club Trecate – 7 Laghi Gazzada Schianno 89 – 84
Irte Busto Arsizio – Cogein Savigliano 85 – 78
Don Bosco Crocetta Torino – Coelsanus Varese 72 – 66
Covo Nord Est Santa Margherita Ligure – Azimut Pool 2000 Loano 81 – 71
Team Battaglia Mortara – Kopa Engineering Cus Torino 71 – 80
Zimetal Alessandria – Cipir Vernici Domodossola 79 – 72
Benfante Tortona – Neve Sestri Levante 89 – 52

In attesa delle partite odierne, questa è la situazione di classifica:
1° Kopa Engineering Cus Torino 36
1° Benfante Tortona 36
3° Zimetal Alessandria 30
4° Cipir Vernici Domodossola 24
4° Cogein Savigliano 24
4° Irte Busto Arsizio 24
4° Team Battaglia Mortara 24
8° 7 Laghi Gazzada Schianno 22
9° Basket Club Trecate 20
10° Azimut Pool 2000 Loano 18
11° Don Bosco Crocetta Torino 16
12° Neve Sestri Levante 14
13° Coelsanus Varese 10
13° Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 10

Sabato 26 marzo alle ore 21 il Sestri Levante riceverà la Zimetal Alessandria mentre alle ore 21,15 Santa Margherita Ligure sarà ospite del Savigliano.