Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano, lutto nella pallanuoto: oltre mille persone ai funerali di Francesco Damonte (foto) foto

Arenzano. E’ il momento del dolore acuto per la Rari Nantes Savona che oggi pomeriggio, al gran completo, ha dato l’addio a Francesco Damonte nella chiesa parrocchiale di Arenzano. Il giovane atleta insieme al collega Nicolò Morena, l’altra vittima dello schianto sull’autostrada Milano-Brescia, era un’autentica promessa dello sport, prestato dalla squadra savonese alla Pallanuoto Bergamo che milita in A2.

Nella chiesa di piazza Anselmo, ad Arenzano, si sono svolti i funerali di Damonte e, oltre ad una folla di amici e cittadini, erano presenti giocatori e dirigenti del gruppo pallanuotistico di Bergamo, insieme a rapprentative dalle società di Imperia, Como e Crema. Tutto il gruppo della Rari Nantes ancora scosso per l’accaduto, guidato dal mister Claudio Mistrangelo, ha preso parte alle esequie.

Piena la chiesa, tutto occupato il sagrato: circa 1200 persone hanno assistito alla cerimonia. Soprattutto tantissimi giovani. La bara è stata portata a spalla dalla camera mortuaria all’interno dell’edificio parrocchiale, seguita da uno stendardo della Rari listato a lutto. Un timido applauso all’ingresso del feretro; alla sua uscita, invece, un silenzio assoluto.

La tragica scomparsa dei due ragazzi ha commosso il mondo sportivo. I due, poco più che ventenni, sono rimasti intrappolati nell’auto di un loro amico in un incidente notturno sulla A4, al termine di un sabato sera di agonismo in piscina e svago in discoteca. Damonte e Morena erano a bordo della Fiat Stilo condotta da un bergamasco che, per evitare un’altra vettura che era stata tamponata da un camion, ha sterzato improvvisamente e si è ribaltata. Il giovane conducente è riuscito ad abbandonare la vettura, ma i due amici erano ancora all’interno dell’abitacolo quando la Stilo è stata raggiunta e centrata in pieno da un’Audi che stava sopraggiungendo, uccidendoli.

Tutto è accaduto in pochi minuti fra i caselli di Ospitaletto e Rovato, in provincia di Brescia. I guidatori che erano al volante della Stilo e dell’Audi sono ora indagati per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza. Domani sera i biancorossi dovranno tornare in vasca per la semifinale di Coppa Len contro il Marsiglia. Domattina si svolgeranno i funerali di Nicolò Morena, alle 11, nella chiesa di Mallare in Valbormida, provincia di Savona.