Quantcast
Cronaca

Accoltellamento a Di Negro tra due studenti cinesi: l’aggressore non parla

Genova. Un’ammissione di responsabilità ma nessuna novità sul movente. Dall’ospedale, dove è stato ricoverato per problemi cardiaci, il giovane cinese accusato del tentato omicidio del suo connazionale, accoltellato questa mattina alle 6 in via Milano, non ha fornito spiegazioni al pm che oggi pomeriggio lo ha interrogato.

La vittima, studente universitario di scienze politiche, colpita da sei coltellate al fianco, all’addome, alla gola e di striscio alla testa, è stata operata e trasferita nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Martino dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. L’aggressore, studente anch’egli, ma nella facoltà di ingegneria, resta invece in ospedale piantonato notte e giorno.

Gli investigatori, dato l’orario e il luogo del tentato delitto, stanno ora concentrando le indagini sulle testimonianze oculari di chi, alla fermata dell’autobus poco lontana, ha assistito alla scena. Le piste degli inquirenti si concentrano soprattutto sull’ambiente universitario frequentato dai due giovani e sui ragazzi frequentati all’interno della stessa comunità cinese.