Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Università di Genova, Scienze Pedagogiche verso il numero chiuso?

Più informazioni su

Genova. Il corso di laurea triennale in Scienze Pedagogiche è, al momento, l’unico ad accesso libero all’interno dell’offerta formativa della facoltà di Scienze della Formazione. Negli ultimi giorni, però, alcune voci hanno ipotizzato l’introduzione del numero programmato al corso di laurea triennale anche per Scienze Pedagogiche. L’Università di Genova spiega, i un comunicato stampa diffuso per spiegare la questione, che “Il Consiglio di Facoltà di giovedì 17 febbraio ha affrontato il problema in oggetto, valutando la situazione venutasi a creare in seguito all’applicazione delle recenti norme ministeriali. Per mantenere l’offerta formativa attuale (3 lauree triennali e 2 magistrali a cui si aggiungerà una laurea quinquennale a ciclo unico per la Formazione degli insegnanti della scuola primaria) – si legge nella nota – il Ministero richiede la disponibilità di 73 docenti: attualmente la Facoltà dispone di 64 unità fra professori e ricercatori (4 dei quali sono pensionati che hanno stipulato contratti di didattica e di ricerca con l’Ateneo), non sufficienti per raggiungere i requisiti richiesti”.

I vincoli ministeriali hanno imposto alla Facoltà di Scienze della Formazione a ridurre a 230 il numero di iscrizioni al primo anno di Scienze Pedagogiche e dell’Educazione a fronte dei 500-520 iscritti degli ultimi anni accademici: “In questo modo si riduce di 11 unità il fabbisogno di docenti”, spiega l’Unige. “Una restrizione importante, anche da un punto di vista finanziario quanto a mancate entrate, che la Facoltà ha voluto stemperare aderendo alla proposta avanzata dalla componente studentesca di togliere il numero programmato al Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione del Campus di Savona”.

“Le rappresentanze studentesche – si legge nella nota stampa – vedevano in una misura del genere, dettata dalla necessità di rispettare i vincoli del DM 17/10, un vulnus al diritto allo studio, un impedimento a iscriversi per quanti, per i più svariati motivi, non fossero stati in grado di occupare una posizione utile nelle graduatorie alle prove di ingresso, o non avessero voluto affrontare una prova di selezione.

“Il messaggio è chiaro – conclude l’UniGe nel comunicato – : alle attuali condizioni non possiamo fare altro che chiudere parzialmente una porta ma Scienze della Formazione rimane fedele alla sua tradizione culturale offrendo sempre almeno un corso di laurea ad accesso libero”.