“Uniti per Cogoleto”: centrosinistra lancia le primarie, ma con Sel è rottura - Genova 24
Cronaca

“Uniti per Cogoleto”: centrosinistra lancia le primarie, ma con Sel è rottura

cogoleto

Cogoleto. Ultima chiamata per Sel? A Cogoleto la partita del centrosinistra è in pieno svolgimento e oggi è arrivata la conferma ufficiale di quanto annunciato ieri dal Pd: le primarie per il candidato sindaco della coalizione si faranno domenica 20 marzo.

“La coalizione di centrosinistra di Cogoleto comprendente Pd–Idv–Udc-FdS-Psi, ha sottoscritto, a firma dei segretari provinciali e locali di tutte le formazioni politiche – fa sapere Victor Rasetto, segretario provinciale Pd – il programma per le prossime elezioni amministrative per lo schieramento ‘Uniti per Cogoleto’ e ha convocato le elezioni primarie, considerate il miglior strumento di democrazia partecipata, per la scelta del proprio candidato”.

Il secondo passo, in punta di fioretto, è nei confronti di Sel, rea di aver compiuto lo strappo dall’attuale maggioranza al governo della cittadina, annunciando di voler correre da sola alle prossime amministrative. “Con un gesto immotivato Sinistra Ecologia e Libertà ha deciso di non prendere parte alle elezioni primarie – sottolinea Rasetto – operando uno strappo politico contro la coalizione che è senza alcuna giustificazione, evidenziando così una netta contraddizione tra la linea proposta dal loro segretario nazionale Vendola, ed il comportamento concreto nel momento di affrontare con trasparenza le scelte di coalizione. Ci auguriamo – conclude il segretario provinciale Pd – che si tratti di una scelta non irreversibile, considerando Sel un alleato prezioso e parte integrante della coalizione di centrosinistra”.

Tra i motivi di maggior attrito c’è la diversa visione sulla riconversione delle aree industriali, in particolare dell’ex area Tubi Ghisa. Difficile immaginare una prossima riappacificazione: “Nonostante lavoriamo per la costruzione di coalizioni di centrosinistra a tutti i livelli come dimostrano molte esperienze nella nostra provincia e in tutti il Paese, ritenendo importante rifondare e rilanciare il centrosinistra per quanto riguarda Cogoleto, le forti criticità non permettono un percorso insieme – aveva spiegato il coordinatore di Sel, Valerio Barbini – La rottura, avvenuta durante questo mandato, tra noi e i partiti di maggioranza, non è sanata. Crediamo necessario investire su Cogoleto attraverso un profondo rinnovamento dell’amministrazione che coinvolga e dia spazio alle nuove generazioni attraverso un’innovazione delle pratiche politiche e amministrative che devono essere di dibattito pubblico, confronto e coinvolgimento della cittadinanza. Crediamo inoltre – conclude Barbini – che sia di fondamentale importanza, e sarà un punto centrale e di distinzione della nostra proposta politica, che lo sviluppo di Cogoleto debba indirizzarsi verso la sostenibilità ambientale e la qualità della vita”.