Tigullio, prodotti locali e scuola: una settimana di merende a km 0 - Genova 24
Altre news

Tigullio, prodotti locali e scuola: una settimana di merende a km 0

pane e olio

Tigullio. Da domani e fino al 3 marzo le classi delle scuole primarie di Sestri Levante (Plesso di S. Vittoria), Leivi, Santa Margherita (Scarsella, classe IVA; S. Lorenzo VD), e la scuola secondaria di primo grado di Borzonasca faranno merenda in classe con prodotti locali: olio di Leivi, formaggio della Val d’Aveto e miele di Portofino, con pane di accompagnamento, anch’esso locale. Le classi coinvolte saranno 15, per un totale di 260 studenti circa.

Il progetto prende spunto dall’esigenza manifestata dal Comune di Leivi di valorizzare le proprie produzioni locali, in quanto patrimonio culturale del proprio territorio ed opportunità per promuovere uno stile di vita caratterizzato da un’attenzione per l’ambiente e le sue risorse. Per questo motivo il LabTer Tigullio, forte delle esperienze maturate in questi anni nell’ambito
della promozione dei prodotti locali, è stato individuato come soggetto di riferimento per valorizzare gli aspetti educativi di una campagna di comunicazione legata all’organizzazione di una mostra mercato dei prodotti locali che è stato realizzato nel territorio del Comune a partire dal mese di giugno 2010.

Il consumo di prodotti locali ha però un significato ed un valore legati profondamente ai temi dello sviluppo sostenibile in quanto va a promuovere uno stile di vita ed un agire quotidiano che limitino il più possibile l’impatto sull’ambiente. L’alimentazione riveste un ruolo importante, e la promozione della filiera corta è diventata un vero e proprio leit motiv nelle politiche di sostenibilità.

In sinergia con il Cea del Parco dell’Aveto e il LabTer del Parco di Portofino, in un’ottica di scambio di esperienze tra territori contigui ma così diversi, le classi coinvolte faranno merenda per un giorno con “prodotti a km 0”, in collaborazione con i produttori locali. L’obiettivo di questa specifica azione di progetto è di consolidare l’iniziativa “merende in classe” a livello del Tigullio, a partire dalla positiva e pluriennale esperienza di Sestri Levante, coinvolgendo classi e scuole degli altri comuni.