Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri L., Premio Andersen: iscrizioni aperte fino al 18 marzo

Sestri Levante. C’è ancora tempo fino al 18 marzo per partecipare alla quarantaquattresima edizione del Premio Andersen, concorso letterario internazionale dedicato alla fiaba inedita. Il bando è disponibile sul sito www.andersenpremio.it e le fiabe possono essere inviate anche on-line. Si può inviare la propria fiaba via web, registrandosi al sito www.andersenpremio.it, compilando l’apposito modulo di iscrizione presente nella sezione “Partecipa al Premio” e allegando la propria composizione, oppure per posta, spedendola presso il Comune di Sestri Levante (Piazza Matteotti 3, 16039 Sestri Levante).

Ulteriori informazioni potranno inoltre essere richieste alla Segreteria del Premio agli indirizzi e-mail informagiovani@comune.sestri-levante.ge.it e andersen@comune.sestri-levante.ge.it, oppure telefonando al numero 0185/458490.

Confermata la suddivisione delle categorie dei premi: Scuola materna (da 3 a 5 anni, in gruppo), Bambini (da 6 a 10 anni), Ragazzi (da 11 a 16 anni) e Adulti (oltre i 16 anni). Il concorso è aperto anche ad autori stranieri, che potranno partecipare con fiabe in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola. Le fiabe verranno esaminate da un’autorevole Giuria, che sabato 28 maggio 2011 proclamerà i vincitori delle varie categorie. Tutti i vincitori riceveranno, oltre al premio tradizionale, l’artistica “Sirefiaba Andersen”, un piccolo “Oscar”che raffigura la Sirenetta protagonista della celebre fiaba.

In occasione della premiazione, dal 26 al 29 maggio 2011 Sestri Levante ospiterà la quattordicesima edizione dell’Andersen Festival, la manifestazione di spettacolo per luoghi pubblici curata da Artificio 23, con di teatro di strada, performance, narrazioni, incontri a sorpresa, arte e musica per grandi e piccini. Tema di quest’anno le “Trasformazioni”. Promosso dal Comune di Sestri Levante, il Premio H.C. Andersen – Baia delle Favole è realizzato con il patrocinio e il sostegno della Regione Liguria e della Provincia di Genova e con il sostegno della Fondazione Mediaterraneo.