Santa Margherita, sarà presentato oggi il progetto del nuovo porto - Genova 24
Altre news

Santa Margherita, sarà presentato oggi il progetto del nuovo porto

Santa Margherita. Un centro di talassoterapia all’avanguardia. Oltre 13 mila metri quadri pedonali, tra passerelle di legno e giardini pensili. E il porticciolo che viene messo in sicurezza e riprende vita, per trasformare Santa Margherita in un punto di riferimento mondiale del turismo di lusso. Per tutto l’anno. Nasce il nuovo Porto di Santa Margherita Ligure, progetto presentato al Grand Hotel Miramare: un investimento di 70 milioni di euro della Santa Benessere & Social srl, progettato dallo Studio di architettura e ingegneria Gnudi.

Lo scopo è quello di trasformare la cittadina del Tigullio in un salotto ecosostenibile, per attirare una nautica di livello con ogni comfort: bagni extralusso nella zona di via Canevaro, ristoranti, un centro congressi, 250 parcheggi interrati, tutto sfruttando energie rinnovabili e i materiali ecosostenibili più avanzati. Un motore economico in grado di far ripartire l’indotto, con una ricaduta per il territorio di 31 milioni di euro annuali, 195 nuovi posti di lavoro e altri 365 di indotto occupazionale. Che crea anche nuovi spazi pedonali aperti alla città: oltre 13 mila metri quadri, dei quali 2200 verdi.

Le parole d’ordine del progetto sono: sicurezza e comfort. Per metterlo in sicurezza rispettando l’ambiente è stato commissionato uno studio alla Facoltà di Ingegneria di Università di Firenze. Il progetto, dunque, prevede di rimpolpare la massicciata con scogli naturali senza alzarla di un centimetro. In questo modo il rischio di mareggiate diminuisce di 100 volte. Altro problema risolto, le onde all’interno del porto: in base ai risultati degli studi dell’Università di Firenze, per abbattere la percentuale di onde tra 20 e 50 centimetri – le più pericolose – si estende la scogliera di 70 metri da un lato e 80 dall’altro, senza in alcun modo impattare sul paesaggio. La vista su Chiavari, infatti, rimane inalterata. E si guadagnano spazi urbani: una passeggiata di legno 140 metri che fa anche da pontile. E all’interno del porticciolo si aggiungono pontili galleggianti in legno come prosecuzione ideale degli assi urbani.