Cronaca

Sampierdarena, aggredì e rapinò ecuadoriano: senegalese condannato a 3 anni di reclusione

carabinieri

Genova. Un senegalese di 32 anni è stato processato oggi, con rito abbreviato, dal gup nadia Magrini per aver aggredito e rapinato un ecuadoriano davanti alla caserma dei carabinieri di Sampierdarena. L’uomo è stato condannato a tre anni di reclusione per la vicenda, che si svolse in via Cantore il 4 settembre 2010.

Il senegalese inseguì e picchiò il sudamericano portandogli via il portafoglio, contenente circa 50 euro, e una catenina d’argento. Il piantone della caserma dei carabinieri, che aveva assistito all’aggressione, diede l’allarme e l’extracomunitario venne inseguito e bloccato dai militari dell’Arma. Ulteriore testimonianza venne fornita da una telecamera piazzata nei pressi del luogo dove si svolsero i fatti. Il senegalese, assistito dall’avvocato Marco Mensi, si è difeso sostenendo che l’ecuadoriano gli doveva dei soldi.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.