Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, emergenza classifica: domani con l’Udinese la vittoria è d’obbligo

Genova. La sconfitta di mercoledì al Ferraris contro il Cagliari ha aperto ufficialmente alla Sampdoria le porte della crisi. Nelle ultime sei gare ufficiali disputate (escludendo il derby, rimandato a fine febbraio), la squadra di Di Carlo è riuscita ad aggiudicarsi una sola vittoria contro la Roma e un pareggio con la Juve.

Il momento è delicato, la squadra è sofferente: i rapporti tesissimi tra società e tifosi non aiutano ad alimentare un clima di fiducia necessario per non far sprofondare i blucerchiati nella parte bassa della classifica, dalla quale dista solo 6 punti (esattamente come i cugini rossoblu). I pezzi migliori dello spogliatoio sono andati tutti via e la rosa, allo stato attuale delle cose, non lascia presagire sviluppi eccezionali delle cose. Anche gli infortuni non sono particolarmente d’aiuto alla formazione.

La partita di Udine, in programma al ‘Friuli’ domani alle 18, porterà sicuramente a maggiori chiarimenti sul destino dei blucerchiati in questo delicato momento della loro stagione. Un anno fa, i blucerchiati iniziarono la galoppata verso la Champions con Cassano messo fuori rosa da Del Neri e Pazzini unica punta. Quest’anno, si soffre l’assenza di un bomber da chiamare tale e, allo stato attuale delle cose, al primo errore, la panchina di De Carlo rischia di cadere sotto i fischi e le proteste dei tifosi che chiedono a gran voce le sue dimissioni. Tifosi protagonisti tra l’altro nella giornata di ieri di un’assemblea infuocata seguita da un’ ingiustificabile aggressione ai danni di alcuni giornalisti di Telenord per mano di un gruppetto di violenti.

Nonostante le difficoltà, dall’altre parte dell’Italia, il tecnico dell’Udinese Guidolin ha dichiarato ai giornalisti di non fidarsi della Sampdoria: “Per sperare di farcela contro la squadra ligure bisognerà che tutto funzioni al meglio, la Sampdoria ha valori tecnici e morali, l’undici che abbiamo affrontato recentemente in Coppa Italia e dal quale siamo stati sconfitti è un complesso compatto, composto da giocatori che hanno gamba. So come lavora Di Carlo – prosegue Guidolin – i doriani sono formazione vigorosa, quindi difficile da affrontare. Aggiungo che la Sampdoria è in grado di fare bene contro chiunque e su ogni campo, proprio perché dispone di elementi di qualità”.

La Sampdioria farà meglio a stare attenta al bomber dell’Udinese, Di Natale, che sembra avere una particolare predilezione per la squadra ligure: dei suoi 192 gol realizzati nel corso della sua carriera, 10 hanno ‘bucato’ la porta blucerchiata. La Sampdoria ha segnato solamente 2 gol nelle ultime 7 giornate di campionato, ovvero il 9 gennaio scorso nel match contro la Roma.