Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

S. Margherita, Rosso su piastra ambulatoriale: “Da parte mia nessuna polemica, solo risolvere problemi della gente”

Santa Margherita. “Non intendo assolutamente prestare il fianco alla voglia del sindaco di Santa Margherita di creare polemiche politiche su una vicenda che invece deve essere affrontata in maniera attenta e puntuale. Non posso però non prendere atto del fatto che il sindaco ha usato nei miei confronti parole aggressive e offensive e di questo ne sono rammaricato”.

Così dichiara Matteo Rosso capogruppo del Pdl in regione che pochi giorni fa ha annunciato di aver programmato un sopralluogo ispettivo presso le strutture della Piastra Ambulatoriale di Santa Margherita Ligure, notizia che ha scatenato le ire del sindaco di Santa Margherita.

Rosso ci tiene a rimarcare la sua posizione: “A me interessa la salute dei cittadini di Santa Margherita, per questo penso che sia utile andare a verificare con mano la situazione. Un modo di intervenire concretamente che, tra le altre cose, mi è stato anche esplicitamente e formalmente richiesto dai consiglieri comunali del Pdl di Santa Margherita”.

Il Consigliere regionale del centro destra aggiunge anche che le risultanze del sopralluogo saranno poi oggetto di un interrogazione in Regione “questo per cercare di fare chiarezza – dice – per il bene dei pazienti del comprensorio”.

Il Capogruppo del Popolo della Libertà lancia poi una stoccata al sindaco di Santa Margherita “come bene dovrebbe sapere il signor sindaco io sono stato sempre presente sul territorio a maggior ragione quando a chiedere il mio interessamento sono direttamente i cittadini e i rappresentanti delle Istituzioni locali indipendentemente dal colore politico della loro “casacca”.

Purtroppo è con grande rammarico che ho dovuto prendere atto dell’attacco aggressivo del sindaco nei confronti della mia persona perché proprio lui su questa vicenda non ha mai chiesto il mio intervento e mai, da lui, ho ricevuto una telefonata che mi segnalava la criticità della situazione”.

“Di fronte a tutto ciò ritengo ingiuste ed ingiustificate le accuse che lui ha rivolto alla mia persona. Ci tengo altresì a ribadire però che al di là del suo atteggiamento ostile e irrispettoso io continuo a rimanere a disposizione ed in qualunque momento riterrà di chiedere anche lui il mio intervento ancora una volta non farò mancare il mio sostegno e la mia presenza perché per me, al primo posto, vi sono le esigenze dei cittadini e non le passerelle elettorali. Le schermaglie politiche le lascio al sindaco io mi voglio occupare di risolvere i problemi della gente”, conclude Matteo Rosso.