Rugby, serie B: nel primo dei recuperi il Cus Genova cade a Lumezzane - Genova 24
Sport

Rugby, serie B: nel primo dei recuperi il Cus Genova cade a Lumezzane

rugby

Genova. Dopo la vittoria sul campo dell’Ospitaletto per 14 a 3, che ha portato 4 punti nella cascina dei biancorossi, il Cus Genova era chiamato a dare continuità ai propri risultati disputando il recupero con il Lumezzane.

Ancora una volta la squadra condotta da Paul Martin ha messo in mostra le proprie carenze lontano da casa, perdendo con la formazione che occupava l’ultimo posto in classifica.

Tutto nel primo tempo. E niente nella ripresa. Nel primo dei tre recuperi che il Banco San Giorgio Cus Genova deve disputare per mettersi in pari, è arrivata una sconfitta che non ci voleva. Perché interrompe la rincorsa dei cussini e perché arriva al termine di una partita in cui sono stati soprattutto i biancorossi a concedere agli avversari la possibilità di vincere. È finita 26 a 21 per i bresciani, ma alla fine del primo tempo si era sul 26 – 18 per i padroni di casa (senza contare che al 26° il tabellino recitava 9 a 18 per il Cus Genova). C’era tutto il tempo per rimediare e per rimontare.

E invece, la montagna della ripresa ha partorito un topolino di tre punti per i cussini, grazie ad un calcio di punizione di Datti a quattro minuti dalla fine. E niente più. Quei cinque punti di distanza sono rimasti troppi. E così il Cus Genova torna dalla provincia bresciana con 1 solo punto in più in classifica: un peccato, perché avrebbe potuto essere un’occasione per risalire nella graduatoria.

Nessuno si illude che questo possa essere lo stesso campionato dell’anno scorso, ma il paradosso è che questa squadra riesce a costruirsele, le occasioni per migliorare, poi, però, non riesce a coglierle. È un po’ il filo rosso che lega tante partite di quest’annata particolare. Caratterizzata anche da tanti infortuni, che costringono Martin, ogni domenica, a cambiare formazione. Nessun alibi, perché nel rugby non valgono, ma di sicuro l’analisi attenta della situazione porta motivi di speranza, per il futuro. Un futuro prossimo per una generazione di giovani rugbisti genovesi che sta crescendo sul campo.

Il Cus Genova ha schierato Tota, Scotti, Omoboni, Bernardini, D. Marshallsay, Bedocchi, Cadeddu, Arnulfo (s.t. 15° P. Marshallsay), Mignanego, Maccari, Sotteri, Dell’Anno, Bruera, Datti, Riccobono (s.t. 5° Avignone); a disposizione Frixione, Agrone, Rivaro, Capurro, Gerli.

I punti dei genovesi sono stati realizzati su calcio di punizione da Datti al 3°, al 14° e al 76°; mete di Maccari al 20° e al 26°, quest’ultima trasformata da Datti.

Prima di riprendere secondo il calendario domenica 20 febbraio, il girone 1 della serie B propone un altro fine settimana dedicato alle partite che erano state rinviate. Domenica 13 febbraio alla Sciorba il Cus Genova riceverà l’Amatori Capoterra per il recupero della gara che era stata rinviata lo scorso 19 dicembre.

I risultati dei recuperi disputati domenica 6 febbraio:
Lumezzane – Banco San Giorgio Cus Genova 26 – 21
Alessandria – Rovato 24 – 0
Varese – Rugby Grande Milano 21 – 41

La situazione di classifica (tra parentesi le partite giocate):
1° Amatori Capoterra 51 (12)
2° Rugby Grande Milano 48 (13)
3° Sertori Sondrio 45 (12)
4° Cesin Cus Torino 45 (14)
5° Banco San Giorgio Cus Genova 32 (12)
6° Alessandria 30 (13)
7° Biella 26 (13)
8° Rovato 24 (13)
9° Unicalce Lecco 23 (14)
10° Lumezzane 14 (12)
11° Varese 13 (12)
12° Ospitaletto 13 (12)