Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Briano su ciclo rifiuti: “Compostaggio e differenziata”

Regione. Imperia avrà presto la sua, Vado potrebbe presto essere ampliata, a Genova si lavora per il progetto dell’impianto finale.

Sono le novità principali per quanto riguarda le discariche in Liguria, come ha ricordato questa mattina l’assessore regionale all’Ambiente Renata Briano che assieme al presidente della Regione Claudio Burlando ha partecipato all’inaugurazione del nuovo Ecocentro comunale di Pietra Ligure: “A Genova è in fase progettuale l’impianto per lo smaltimento finale, perchè vista la grandezza della città per chiudere il ciclo è indispensabile. L’intenzione della Regione è quello di fare da supervisore agli impianti e seguire le province che dovranno cercare di chiudere il ciclo al proprio interno, con la possibilità che gli impianti di compostaggio vengano anche utilizzati da comuni di una provincia diversa”.

“Gli ATO devono restare alle province, anche perchè è necessario spingere per una pianificazione territoriale che ponga al centro il compostaggio ed una raccolta differenziata molto spinta, come dimostra l’esempio di Pietra Ligure”.

E se Imperia entro marzo tornerà nei propri territori, senza più scaricare a Vado, in quest’ultimo impianto è necessario l’ampliamento e la Regione lo sta valutando seriamente.

“La Liguria – afferma Briano – è una regione particolare, le regioni vicine, ad esempio, hanno molti impianti, tuttavia credo che da noi si possa realizzare un ciclo virtuoso puntando molto su differenziata, compostaggio e micro-strutture di raccolta e smaltimento. Per una città come Genova è più complesso e serve quindi un impianto diverso per il quale mi auguro si arrivi presto ad una soluzione rapida e condivisa”.