Cronaca

Recco: al posto dell’ospedale la nuova Casa della Salute

ospedale recco

Recco. Parte la realizzazione della Casa della Salute. Così è stato deciso nell’incontro di ieri sera tra il sindaco Dario Capurro e l’assessore regionale alla Salute Claudio Montaldo.

L’ospedale Sant’Antonio verrà ufficialmente chiuso il prossimo 23 marzo, ma prima di quel giorno si darà il via alla gara per assegnare ai privati la trasformazione della struttura a polo riabilitativo.

Il nosocomio di Recco è stato inaugurato nel 2004, dopo un’importante ristrutturazione costata milioni di euro. A fine 2010 si è iniziato a parlare di una sua chiusura, pur essendo contrario tutto il consiglio comunale della cittadina. Ma subito si è ipotizzata l’alternativa: se l’ospedale di Rapallo doveva portarsi via i reparti di chirurgia, ortopedia e medicina, a Recco doveva essere creata una Casa della Salute in modo da soddisfare i bisogni primari dei cittadini.

Certo, ci vorrà circa un anno prima che la struttura sia completamente attiva, ma alla fine sarà simile al polo della Fiumara con centro prenotazioni, punto prelievi, anagrafe sanitaria, ambulatorio infermieristico, guardia medica, ortopedia, cardiologia, chirurgia, dermatologia, endocrinologia, odontoiatria, urologia, ostetricia e ginecologia.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.