Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, è ufficiale: l’ex assessore Arena indagato per il saluto romano

Rapallo. Ha violato la legge contro la discriminazione razziale. Per questo motivo il sostituto procuratore della Repubblica di Chiavari Gabriella Dotto ha scritto nel registro degli indagati l’ex assessore alla Cultura del Comune di Rapallo, Giovanni Arena, nel registro degli indagati.

Arena lo scorso aprile, dopo aver partecipato ad una messa in ricordo di Benito Mussolini nella centralissima chiesa di San Francesco, era stato fotografato mentre teneva il braccio destro teso al cielo, facendo il saluto romano, accanto alla bandiera tricolore con l’insegna della Repubblica Sociale.

“Mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno, ma quello era un momento goliardico dopo una cerimonia a cui ho partecipato in modo privato, non come assessore”. Erano state le sue prime dichiarazioni dopo che la fotografia era finita su internet, diventando tra le più cliccate.

Il Pm Dotto ha ipotizzato il reato di violazione della “Legge Mancino”, riguardante le “misure urgenti in materia di discriminazione razziale entica e religiosa”, una norma del 1993 che punisce con la reclusione fino a 3 anni e una multa da 100 e 250 euro.

Ora al vaglio delle indagini c’è il sagrato della chiesa e tutte le persone che hanno partecipato alla “foto ricordo”: una dozzina, compreso l’ex assessore, saranno identificate dagli inquirenti.