Processo Delfino: su Facebook i giudici popolari vengono minacciati di morte - Genova 24
Cronaca

Processo Delfino: su Facebook i giudici popolari vengono minacciati di morte

facebook pag delfino

Genova. Dopo l’assoluzione di Luca Delfino la polizia postale sta indagando su una pagina creata sul più famoso social network che vorrebbe la morte dei giudici.

Si intitola “Luca Delfino è stato assolto, vergogna!” che se da una parte raccoglie il pensiero di tanti che ritengono senza senso la sentenza, dall’altra inneggia alla morte dei giudici.

Per esempio Vanna: “a morte ki lo ha assoltoooooo”, oppure Emma: “Che ci vogliamo fare,è evidente che questi giudici della corte d’assise di Genova appartengono alla repubblica del bunga bunga…..che vergogna…assolto colla formula del 530 cp……che vomito!” e Marco: “E’ uno SCEMPIO!!!! un GRAN SCHIFO questo GOVERNO e chi fà ‘ste leggi del cazzo!!!! Ma che razza di giudice sei TE,eh??? E’ + che evidente che un pazzo da legare,rinchiudere e gettare via la chiave ma TU che fai…LO ASSOLVI per NON AVER COMMESSO IL FATTO???? E gli dai SOLO 16 anni per l’altro omicidio???? E TU saresti un giudice?? Ma và a pascolare che forse riesci meglio!!!! MA CHE VERGOGNA!!!!!”

Per la polizia postale si tratta di minacce gravi e diffamazione aggravata e per questo motivo si è messa in moto la macchina delle indagini per capire chi c’è dietro questi nick name.

L’assoluzione di Delfino, già condannato a 16 anni per l’omicidio della ex Maria Antonia Multari del 2007, ha scatenato l’ira di molti: com’è possibile che non ci siano le prove che è stato lui a uccidere Luciana Biggi nei vicoli? Ma per i magistrati e la giuria popolare è così: non ci sono abbastanza prove.

E così nella serata di lunedì qualcuno ha creato la pagina, oggi al centro delle indagini della polizia postale.