Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Polemiche elisoccorso, Infantino (Cgil): “Gravi e inaccetabili critiche verso i vigili del fuoco”

Genova. Dopo le polemiche piovute durante gli scorsi giorni in merito all’intervento di soccorso nei confronti di Marco Corvisiero, il maestro di sci morto sulle vette innevate di Santo Stefano d’Aveto, i vigili di fuoco replicano alle accuse. “Il personale ha ricevuto critiche pesanti rispetto alla propria professionalità – spiega Luca Infantino, coordinatore regionale Cgil Vigili del Fuoco – per questo abbiamo indetto una con conferenza e anche per spiegare alcuni aspetti tecnici”.

“Il servizio svolto dall’elisoccorso e quindi il nucleo elicotteri, è l’unico completo a livello nazionale. Per fare un esempio pratico, noi possiamo caricare cani e gruppo cinofilo, sommozzatori, Saf e così via, a seconda del tipo di operazione che dobbiamo svolgere – continua Infantino – nessun privato potrebbe fornire un servizio di questo livello”.

Il rappresentante sindacale, nonché vigile del fuoco e cittadino ligure, ha poi parlato di costi. “Anche in questo caso vorrei fare un esempio. Paragoniamo la Liguria all’Abruzzo, che ha più o meno la stessa densità abitativa e quindi un numero di interventi simili. Questa regione spende ben 13 milioni di euro per pagare i privati, mentre la Liguria spende 1/20. Questo perché funziona bene il servizio pubblico svolto dai vigili del fuoco. Conoscendo i tagli che ci sono stati, riuscite a immaginare che buco si verrebbe a creare se anche la nostra Regione dovesse passare l’incarico ai privati?”.

“Sono veramente amareggiato perché gli attacchi sono arrivati proprio all’anello debole della catena, cioè a noi vigili del fuoco, che ogni giorno rischiamo la vita – conclude Infantino – Nel caso dell’intervento a Santo Stefano, ad esempio, se non fosse stata per bravura del nostro pilota a quest’ora parleremmo d’altro, cioè di una tragedia ancora più grande di quella già accaduta”.